First Team

IMPORTANTE, MA NON DECISIVA


"Non  sarà ancora decisiva, ma una vittoria da una parte o dall’altra cambierebbe gli equilibri del campionato. Dobbiamo solo giocare una grande partita e cercare di ottenere il massimo del risultato"

MILANELLO - Queste le dichiarazioni rilascite da Mister Massimiliano Allegri nel corso della conferenza stampa di presentazione di Milan-Juventus:

"In Europa stiamo crescendo anche come esperienza, c’è stato il momento delle squadre italiane, poi delle ingelsi, ora è il momento delle spagnole. Le italiane stanno facendo bene, noi abbiamo fatto una buona partita come il Napoli, l’Inter può passare il turno e credo sia un bene per il calcio italiano.
Siamo pronti per disputare una grande partita. Dobbiamo giocare  bene tecnicamente dobbiamo essere bravi in fase difensiva. I loro numeri dimostrano che meritano la posizione che occupano,  non hanno mai perso e sarà una  partita difficile come normale tra prima e seconda.
Non  sarà ancora decisiva, ma una vittoria da una parte o dall’altra cambierebbe gli equilibri del campionato. Dobbiamo solo giocare una grande partita e cercare di ottenere il massimo del risultato.
E’ una Juve completamente diversa dal trofeo Berlusconi. Eravamo all’inizio della stagione, loro giocavano con un modulo diverso, era cambiato radicalmente il modo di giocare. Ora è più solida e sarà una Juve completamente diversa."

"Antonini e Mesbah hanno la stessa possibilità di giocare. Maxi non c’è, così come Boateng e domani giocherà Pato. Muntari al momento giocherà dal primo minuto. Pato come tutti sarà ultramotivato per giocare questa partita. Muntari le qualità non le ha perse per strada la società e Galliani sono stati bravi a prenderlo all’ultimo giorno di mercato e ci tornerà utile."

"La decisione di Ibrahimovic l’ho presa bene perché non si può fare nulla questa è stata la decisione e dobbiamo accettarla serenamente e pensare alla partita. La partita con o senza Ibra bisogna cercare di vincerla perché è una sfida importante, quindi bisognerà cercare di giocare molto bene.
Mi piacerebbe se mi dicessero che giocheremo male e vinceremo, ci metterei la firma. Comunque ultimamente stiamo giocando discretamente bene e con la Juventus dobbiamo giocare tecnicamente bene. Ibra è un campione e sarebbe meglio averlo a disposizione. Pirlo sta facendo bene, ma sulle sue qualità non c’è nessun dubbio e quindi cercheremo di limitare il suo raggio d’azione.
A Febbraio non siamo partiti molto bene, ultimamente ci siamo ripresi, ma al momento anche con una partita in più siamo in testa alla classifica. Abbiamo un punto in più rispetto all’anno scorso e speriamo di mantenere la media. E’ un crocevia importante per il campionato, ma non è la sfida decisiva. A Torino eravamo arrivati stanchi e nonostante questo abbiamo perso nel finale. In Coppa Italia è stata una partita equilibrata dove abbiamo sbagliato in due o tre occasioni che potevamo evitare. Bisognerà giocare questa partita con chi ho a disposizione. E’ meglio avere delle scelte e sbagliare il meno possibile, ma si vede che dovevamo andare in campo con questi giocatori."

TAG >

Photogallery