First Team

NOTTE DA GIANNINO


Contatto Allegri-Niang. Con la benedizione di Adriano Galliani. Ieri il giovane bomber francese ha cenato con il Milan. Serata di mercato, di fisco e di musica.

MILANO - Gli ultimi quattro giorni di mercato come i quattro giorni del Condor. E' una delle frasi decollate nella tarda serata di ieri Da Giannino, tradizionale ritrovo estivo milanista e del calcio italiano.

A cena, Adriano Galliani. Di fronte a lui Mbaye Niang e Massimiliano Allegri, l'allenatore e quello che sta per diventare, dopo un accordo con il Caen e prima delle visite mediche, un suo nuovo giocatore.

Più vicini al papà di Niang, invece, Ariedo Braida e Oscar Damiani. Portate semplici: pesce, frutta, gelato.

Una notte milanista, una notte da Giannino. Schegge di mercato nelle conversazioni fra l'amministratore delegato e l'allenatore del Milan, brani melodici italiani a tutto volume prima dei saluti.

Nel mezzo, la spiegazione per filo e per segno dei motivi fiscali in base ai quali Riccardino Kakà non può tornare al Milan: dopo un anno in Italia, la legge Beckham non sarebbe più applicabile al contratto in essere Kakà-Real al ritorno del fuoriclasse brasiliano fra le merengues. Con pesanti ricadute fiscali che nè il Real Madrid nè il Milan vogliono e possono accollarsi. In ogni caso, il mercato continua e come Giannino conferma questo è il primo dei quattro giorni del Condor.

TAG >

Photogallery