First Team

NELLA FOTO: Mister Allegri dà indicazioni durante il match

VOLTIAMO SUBITO PAGINA


Il Milan non riesce a trovare la prima vittoria stagionale a San Siro. Mister Allegri: "Bisogna giocare con più coraggio e personalità e meno preoccupazione".

(NELLA FOTO: Mister Allegri dà indicazioni durante il match)

MILANO - Queste le dichiarazioni dei protagonisti di Milan-Atalanta al termine del match di San Siro:

MASSIMILIANO ALLEGRI

"In questo momento facciamo cose fatte bene a tratti, poi sembriamo timorosi ad andare a fare gol. Martedì' la squadra farà sicuramente meglio perchè non mi immaginavo che potevamo perdere due partite in casa questo fa male. Quando rientreranno Robinho, Pato e Montolivo si alzerà il tasso di qualità ma non ho niente da rimproverare ai ragazzi che stasera hanno dato il massimo. Bisogna solo essere meno timorosi e sono certo che martedì i ragazzi faranno una partita diversa.
Questo è un passaggio che serve alla squadra, non è facile perdere due partite in casa. Ma io sono obiettivo: abbiamo perso due partite e vinto a Bologna dove forse non meritavamo fino in fondo. I tre punti che abbiamo sono quelli che ci meritiamo, forse sarebbe stato meglio ottenerli con tre pareggi.
Il gol lo abbiamo preso con faciloneria, dobbiamo essere più attenti in fase difensiva e offensiva. Ma la squadra ha tutte le carte in regola per migliorare. Sicuramente cambiare il modulo è una soluzione a cui ho pensato ma la cosa più importante è essere più convinti nei propri mezzi, perchè durante la partita facciamo delle ottime cose poi quando le facciamo a metà in questo momento le paghiamo. Abbiamo perso tre palloni per troppa preoccupazione e siamo andati a complicarci la vita. Ambrosini ha preso una botta al piede".


IGNAZIO ABATE

"Purtoppo è andata male, dobbiamo ritrovarci, dobbiamo avere l'obiettivo di fare un grande campionato. Ora sembra che la squadra non ci creda che aspetti l'episodio e con tutto il rispetto per l'Atalanta e la Sampdoria dobbiamo crederci di più perchè tutti pensano di venire a fare risultato. Non può essere che la partenza di due campioni ci mandi in depressione. Noi dobbiamo credere nei nostri mezzi, abbiamo qualità grandi giocatori e possiamo fare un grande campionato.
C'è mancanza di convinzione di fare risultato forse ma certo non manca la cattiveria. Noi martedì abbiamo un'altra importante partita, dobbiamo compattarci tra di noi e risolvere i problemi.
In campo ci andiamo noi, la faccia la mettiamo noi, è chiaro questo scetticismo intorno a noi non aiuta e certo giocare in queste circostanze a San Siro non è facile, ma siamo grandi e vaccinati e sicuramente la squadra deve dare di più".
 
 
STEPHAN EL SHAARAWY

"Dispiace per come è finita perché è la seconda sconfitta in casa, credo che non abbiamo fatto una partita così brutta, abbiamo creato occasioni ma non siamo riusciti a conlcludere, loro ne hanno avute meno ma hanno segnato. Ora dobbiamo voltare pagina perchè martedì ci aspetta un'altra partita difficile. In settimana preparaiamo bene la partita e facciamo cio' che ci ciede il mister, ci mettiamo tutto l'impegno possibile poi è chiaro che in partita possono esserci errori ma stasera la palla non è entrata nonostante le occasioni.
Io mi sono messo a disposizione perchè il mister mi chiede di fare sia la fase offensiva che quella difensiva poi io sono anche giovane e mi metto a disposione della squadra. Tornare a giocare presto è un bene, ci aspetta una partita difficile, ma dobbiamo entare in campo concentrati e meno preoccupati, con più spensieratezza".


FRANCESCO ACERBI

"Eravamo un po' più lenti di Bologna, ma le palle le abbiamo avute. Dobbiamo essere più aggressivi, cattivi ma anche spensierati, come dice il Mister. L'anno scorso c'era Ibrahimovic e quando i difensori giocano contro Ibra pensano ad arginarlo, poi gli altri giocatori sono dei campioni e sanno andare a segno. Dobbiamo essere più compatti e più cattivi, dobbiamo avere più voglia di vincere. Serve la convinzione, dobbiamo trovarla dentro di noi ma possiamo trovarla, non è una cosa impossibile. Nello spogliatoio c'era rammarico e silenzio, quando si perde una partita si sa dove si sono commessi gli errori. Dobbiamo sfatare il tabu' vincendo martedì qui a San siro".

MASSIMILIANO ALLEGRI (conferenza stampa)

"A tratti abbiamo fatto delle buone cose non siamo riusciti a chiudere, perdere in casa non fa piacere, bisogna giocare con più coraggio e personalità e meno preoccupazione che ci porta a fare le cose a metà. Fortunatamente martedì abbiamo un'altra partita e vedremo di vincerla. Credo che stasera abbiamo fatto molti cross la squadra ha sviluppato il gioco abbastanza bene, ha concluso fuori area, molte volte sul gol dovevamo coprire un po' meglio. Certo possono giocare insieme Ambrosini e De Jong. Mexes è a posto, Robinho e Pato e Montolivo non saranno della partita martedì. Non sono preoccupato perchè la squadra sta lavorando nel migliore dei modi e quando tutta la rosa sarà al completo saremo competitivi, siamo dispiaciuti per queste due sconfitte in casa ma bisiogna continuare a lavorare. Sicuramente ne perderemo altre di partite ma le perderemo in modo diverso. Abbiamo avuto diverse situazioni favorevoli non sfruttate".

TAG >

Photogallery