First Team

NELLA FOTO: Filippo Inzaghi oggi al Centro Sportivo Vismara

IL MILAN E' LA MIA VITA


Queste le dichiarazioni di Filippo Inzaghi al Vismara, prima di dirigere l'allenamento del giovedì della Primavera rossonera.

(NELLA FOTO: Filippo Inzaghi oggi al Centro Sportivo Vismara)

MILANO - Queste le dichiarazioni rilasciate giovedì al Centro Sportivo Vismara da Filippo Inzaghi, allenatore della Primavera rossonera: "Ci tengo a dire che io sono l’allenatore della Primavera sino al 30 Giugno 2016 e non ho avuto altre comunicazioni al riguardo sino ad ora. Per cui io sono un dipendente del Milan. Chiaro se la Società mi chiama per altre mansioni sono ben felice, altrimenti rimango ad allenare la Primavera come sono qui a fare oggi, se non ci saranno comunicazioni l’allenerò anche al Trofeo Dossena al quale parteciperemo e per il quale ci stiamo allenando. Quello che si legge provoca tante emozioni, il Milan è la mia vita, è la mia storia, ho smesso di giocare per il Milan per cui tutto quello che il Milan mi dice lo faccio, vediamo quello che succederà. Potevo andare via a Gennaio e sono stato costretto, molto volentieri, a rimanere perché avevo un contratto, voglioproseguire su questa strada. Se mi verrà comunicato qualcosa vedremo altrimenti continuerò ad allenare questi ragazzi”.

Indirettamente, di Inzaghi e della Primavera, ha parlato ieri Riccardo Montolivo nella conferenza stampa azzurra di Coverciano: "C'è chi ha fatto dietrologia quando io e qualche mio compagno andammo a vedere una partita della Primavera del Milan allenata da Pippo. Dico solo che è successo, perché eravamo a pranzo a Milanello e volevamo dare un sostegno ai ragazzi della Primavera che condividono anche i nostri spogliatoi. Insomma, nessuna dietrologia".

TAG >

Photogallery