25 novembre 2014

VERSO IL FUTURO CON FIDUCIA

Prima Squadra

Tutte le interviste del post partita di Milan-Inter. Adriano Galliani: "Guardiamo con fiducia al futuro".

MILANO - Queste le dichiarazioni rilasciate nel post partita di Milan-Inter, gara valida per la 12esima giornata di Serie A:

ADRIANO GALLIANI
"Questa ultima palla di Poli... peccato. Se Poli alla fine calcia di sinistro fa gol, poi c’è la traversa di El Shaarawy. Ci mancavano quattro giocatori importanti, che sarebbero stati titolari, ci mancavano Abate, Alex, Montolivo e De Jong. Le emozioni sono violente, ma guardiamo le cose positive. Guardo il bicchiere mezzo pieno: ho visto un buonissimo Rami, De Sciglio in crescita. Bene pure Mexes, Zapata, Bonaventura ed Honda quando è entrato. Guardiamo con fiducia al futuro. Se avessimo vinto saremmo arrivati a due punti dal terzo posto. Oggi tutto il gruppone da 22 in giù ha pareggiato, è stata una giornata interlocutoria questo fa aumentare l'amarezza. Ho sentito il Presidente, è soddisfatto. E’ stata una gara equilibrata, ma noi abbiamo avuto le occasioni più limpide. Anche loro hanno preso la traversa con Icardi, ma l‘occasione di El Shaarawy era più limpida, ma io ho l’occhio da milanista e non sono il giudice più adatto. Ho ancora in mente la palla di Poli alla fine. Ho in mente, a parte la traversa di El Shaarawy, la palla di Poli. Se avesse tirato di sinistro, sarebbe forse entrata. Ci vuole tecnica per fare quel gol. E’ stato bravo El Shaarawy a fare il cross, poi devi sapere come mettere il piede altrimenti il pallone va al terzo anello. Menez è un giocatore di classe purissima. Diego Lopez è un grande portiere, ha piedi buonissimi. Lui resta sempre in piedi e un portiere così mette l’attaccante in difficoltà. E’ un portiere molto molto importante, di livello internazionale. Non abbiamo subito tantissimo. In difesa, rispetto all’inizio, siamo migliorati molto, un gol si può anche prendere. Mi sembra che stiamo crescendo. La squadra con questo modulo ha fatto bene nonostante lo abbia provato una sola settimana. Adesso rientrano Abate, De Jong e lo stesso Montolivo arriva. Questo modulo ci aiuterà. Ho negli occhi la traversa di El Shaarawy e la palla a 30 secondi dalla fine di Poli. Per il momento vado a casa così, poi domani forse apprezzerò il punto. Al tiro di Poli pensavo entrasse. Domenica avremo una gara importante, avremo l’Udinese, poi abbiamo Genoa, Napoli e Roma. Da qui Natale avremo quattro squadre delle parte sinistra della classifica, bisogna stare in campana”.

MISTER INZAGHI
"E' stata una partita equilibrata, sapevamo sarebbe stato difficile con il cambio allenatore. Mi dispiace per questo pubblico, ci ha fatto fare la differenza, ci sarebbe piaciuto regalare una vittoria. Oggi Diego Lopez ha sofferto sulla palla sbagliata da noi su Icardi, poi poco altro, abbiamo subito questo gol frutto di due rimpalli, abbiamo chiuso con quattro calci d'angoli consecutivi e le due occasioni di El Shaarawy e Poli. Dispiace ma bisogna andare avanti, sono stati molto bravi dietro, è stata un'ottima prestazione dei difensori, aiutati da tutta la squadra. Stavo mettendo Pazzini ma poi c'è stata l'occasione di El Shaarawy, se l'avessi tolto si sarebbe abbattuto di più, trovando il gol si sarebbe rinfrancato. Ma Pazzini deve stare sereno, già domenica c'è la possibilità di giocare. Questo sistema di gioco mi è piaciuto, quando avremo tutti i giocatori a disposizione, abbiamo una rosa competitiva. Montolivo è fuori da sei mesi, starà a me trovare il momento giusto per farlo entrare. La società è molto contenta, cosa si può dire a questi ragazzi? Danno il massimo, non è sufficiente per portare a casa i tre punti anche per un po' di sfortuna. Accettiamo il risultato del campo".

MAURO TASSOTTI
"Poteva essere un’occasione importante, abbiamo dato tutto quello che avevamo. Abbiamo fatto una discreta partita, abbiamo anche avuto delle occasioni per tornare in vantaggio ma abbiamo sbagliato la partita. Era una partita equilibrata non possiamo dire che meritavamo solo noi.
La squadra per i pochi allenamenti a cui si è dedicata, perché abbiamo iniziato da giovedì con un nuovo sistema di gioco, ha fatto discretamente ma ci mettiamo sempre qulche errore di troppo. Dobbiamo finire qualche partita senza prendere gol se no facciamo fatica a vincere.
Nel primo quarto d’ora di inizio secondo tempo abbiamo sbagliato troppo in uscita e loro sono stati pericolosi, facevamo troppa fatica a tenere palla.
El Shaarawy è più attaccante di Bonaventura che può aiutare di più insieme ad Honda a tenere palla.
Mexes anche a Genova aveva giocato una bella partita e sapevamo si sarebbe fatto trovare pronto anche oggi, è molto orgoglioso e l’ha tirato fuori tutto. Rami era quello che dava più garanzia in quel ruolo e siamo contenti.
Montolivo è il capitano ed è per noi importante, può ricoprire più ruoli ed è molto vicino a tornare in campo, già in settimana gli faremo fare qualche prova per acquisire un po’ di minuti nelle gambe."


CRISTIAN ZAPATA
"Sicuramente è un occasione persa. Dovevamo vincere questa partita. Il pareggio comunque ci può andare bene. Diciamo che l'Inter quando ha cercato il pareggio ci ha chiuso un po' in difesa, ma continuiamo a lavorare per risalire in classifica. Grazie per il tifo dalla Grecia. Noi diamo sempre il massimo per questa maglia. Torres lo vede bene. Non ha avuto molti palloni giocabili e sicuramente questo non lo ha aiutato per cercare di fare gol."

MISTER INZAGHI (CONFERENZA STAMPA)
"E' stata una gara equilibrata, abbiamo trovato il gol con una gran bella giocata. Poi abbiamo subito la reazione dell'Inter e quando stava scemando, abbiamo subito il gol del pareggio. Poi mi è piaciuta la reazione della squadra, di una squadra che non si accontenta del pareggio. Quelle due palli finali mi lasciano rammarico. La traversa di El Shaarawy e la palla di Poli avrebbero cambiato i giudizi. La squadra ce la mette tutta, ma dobbiamo tornare a conquistare i tre punti. Raccogliamo meno di quanto seminiamo. Cosa possa dire a questi giocatori? Ce la mettono tutta i giocatori. Forse avremmo dovuto gestire meglio il pallone. Dovevamo fare il secondo gol probabilmente. Le sensazioni mi dicono che abbiamo fatto una buona partita, con un buon spirito. Domani mi riguarderò la partita. L'Inter si è messa con un sistema di gioca nuovo ed ha giocato con il 433. Siamo stati bravi a trovare le contromisure. Si parla degli allenatori, ma sono i giocatori che vanno in campo. Oggi ho giocato con 4 li davanti per far capire che volevo vincere questo derby. Mi dispiace che non ce l'abbiamo fatta. L'unica sensazione che mi pesa è non aver regalato la vittoria ai tifosi. Il nostro obiettivo è far tornare San Siro pieno. E' tornato lo stadio vero. E' questo il rammarico vero. Aver visto i miei giocatori un po' abbattuti. Di certo noi ci mettiamo voglia ed impegno. La qualità migliorerà anche quella con il tempo. So cosa si prova quando si sbaglia un gol. Deve stare sereno. Sul piatto ci ha sempre abituato a grandi gol. E' stato bravo ad alzarla e mi dicono si sia alzata davanti. Reagirà domenica, cercando di fare gol. Il Milan ha il Presidente più vincente delle Storia e deve tornare al vertice. La vita è fatta di cicli. Ora siamo in un momento di ripartenza e ricostruzione. Dobbiamo ripartire dalle basi, che ci sono. Dobbiamo migliorare e mi auguro che tra qualche mese ci siano grande miglioramenti. Bonaventura sta facendo bene e non è una sorpresa. Gli auguro di continuare così ed abbiamo bisogno di tutti. Mexes e Rami hanno giocato straordinariamente, ma tutti in difesa. Sono stati tutti bravi. Sono contento per il professionista come Mexes. Rami è stato eccezionale, gli ho chiesto un sacrificio. Ha stupito un po' tutti nella fase offensiva, costringendo Kovacic a rincorrerlo molte volte. 
Honda, dopo tante partite disputate, volevo sfruttarlo nella ripresa. Lo apprezzo molto e nella scelta ha pesato che fosse arrivato nel mercoledì e quindi era un po' stanco. Ma quando è entrato ha fatto molto bene e mi è piaciuto molto." 


Altre news

Prima Squadra

BERTOLACCI 2.0

<p>Le prime parole rossonere in America sono di Andrea Bertolacci</p>

Prima Squadra

SERIE A 2016/17: ECCO IL CALENDARIO ROSSONERO

<p>Sorteggiato a Milano il calendario della prossima stagione: per i rossoneri&nbsp;la prima giornata sar&agrave; a San Siro contro il Torino</p>

Prima Squadra

EURO UNDER 19: ITALIA, LA FINALE È TUA

<p>Grazie al successo per 2-1 sull'Inghilterra, gli Azzurrini di Paolo Vanoli si guadagnano l'accesso alla finale del Campionato Europeo di categoria</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan