Archive 2005-2010

DINHO PER GLI AMICI...


Arriva al Milan il 15 Luglio dopo il blitz catalano di Adriano Galliani: Ronaldinho, Dinho per gli amici, a 28 anni ha vinto tutto e conquistato tutti. Dal Gremio al Barcellona sempre numero uno. Questione di DNA.

(Nella foto, ecco tre azioni di Ronaldinho con la maglia del Barçellona nella passata stagione)

MILANO - Si chiama Ronaldo De Assis Moreira, per tutti è Ronaldinho, per gli amici è solamente Dinho. Sorriso brasiliano, classe verdeoro e versatilità. Il neo rossonero non ha bisogno di troppo presentazioni. E' un campione con la C maiuscola, di quelli di cui ti innamori. Attaccante o trequartista, dotato di una tecnica raffinata, della potenza nel tiro e di un'ottima visione di gioco, Ronaldinho è nato a Porto Alegre il 21 marzo 1980.

La sua carriera inizia nel Gremio, squadra in cui milita per quattro anni, disputando 35 partite di campionato, mettendo a segno 14 gol e debuttando in Coppa Libertadores.
Nel 2001 il brasiliano approda al Paris Saint Germain. 'Sotto' la Torre Eiffel gioca più di 50 partite di Ligue 1, segnando 17 reti.  
L'ambizione del Gaucho è però quella di vestire la maglia di un grande club.
E' così che Ronaldinho, nel luglio 2003, arriva a Barcellona. Nella sua prima stagione nel club catalano l'apporto del fuoriclasse verdeoro è già fondamentale: i suoi 19 gol portano infatti la formazione blaugrana fino al secondo posto nella Liga.

Nel 2004-2005 le sue magie superano i confini spagnoli. In Champions League Ronaldinho conquista tutti, realizzando gol spettacolari e giocate sopraffini. Va in rete anche contro il Milan, nel 2-1 che il Barcellona impone ai rossoneri nella fase a gironi.
Il feeling con la grande Europa si completa l'anno successivo: Ronaldinho trascina la squadra di Rijkaard alla vittoria in finale contro l'Arsenal, vincendo così la prima Champions League. Arriva anche il secondo titolo consecutivo nella Liga spagnola, già conquistato nell'annata precedente. Abbondano i riconoscimenti personali: è lui il Pallone d'Oro 2005 e, per il secondo anno consecutivo, è ancora lui il Fifa World Player.
Con il Barça Ronaldinho gioca anche il Mondiale per Club: nella stagione 2006-2007, in Giappone, il brasiliano è leader dei suoi nella semifinale contro i messicani dell'America segnando un gol e propiziandone altri due, ma poi la squadra catalana perde la finale.

Per quanto riguarda la Nazionale, Ronaldinho ha giocato in tutte le diverse selezioni del Brasile: Under 15, Under 17 (1997-vince il campionato del Mondo di categoria), Under 20, Under 23 e Nazionale maggiore. Con il Brasile vince la Coppa America nel 1999, la Confederations Cup nel 2005 e soprattutto la Coppa del Mondo 2002 in Corea e Giappone. Dinho è considerato proprio uno dei maggiori protagonisti della conquista del quinto titolo mondiale della Seleçao.

I NUMERI DI DINHO
1998-2001: Gremio - 35 presenze, 14 gol
2001-2003: Psg - 72 presenze, 25 gol
2003-2008: Bracellona - 207 presenze, 91 gol (il 2 febbraio 2008 Dinho ha disputato la 200' gara al Camp Nou contro L'Osasuna)
Totale club: 314 presenze, 131 gol

LA BACHECA DI DINHO
Gremio: 1 Campionato (1999)

Psg: 1 coppa intertoto (2001)

Barcellona: 2 Campionatii spagnoli (2004-2005, 2005-2006)
                 1 supercoppa di Spagna (2005)
                 1 Champions League (2005-2006)

Brasile: 1 Coppa America (2001)
            1 Coppa del Mondo Fifa (2002)
             1 Confederations Cup (2005)

I RICONOSCIMENTI INDIVIDUALI
1999
Capocannoniere con il Gremio
Capocannoniere della Confederations Cup (6 gol)
Miglior giocatore della Confederations Cup

2004-2005
FIFA World Player

2005
Pallone d'oro
 
2005-2006-Miglior giocatore Uefa
Miglior attaccante (2005)
Miglior giocatore dell'anno (2006)

2005, 2006, 2007
Uno dei migliori 11 giocatori Fifpro dell'anno