18 settembre 2019

OP-ED: QUEL DESTRO DI LOCATELLI

Un destro imparabile di Manuel Locatelli e il racconto di Stefano, che lo vide da spettatore "privilegiato"

Era una fresca serata di ottobre, ma non era una serata qualunque. Appena varcai i cancelli di San Siro dopo più di due ore di viaggio da Vicenza, sentii il cuore aumentare drasticamente il battito. Il campionato era ancora agli inizi ma si sa, affrontare la Juventus non è mai una passeggiata, soprattutto emotivamente. Non sono molto presente allo stadio, la distanza non me lo permette e soprattutto negli ultimi quattro anni le partite di cartello non mi hanno regalato troppe gioie. Ma quella sera me lo sentivo, qualcosa di straordinario sarebbe successo. Il clima si scaldò subito, il fascino dello stadio pieno non è facile da descrivere. 

La partita però non si schioda dallo 0-0 e i minuti passano, ma ad un certo punto un lampo improvviso, l'inaspettato eroe della serata proprio sotto i miei occhi. Manuel Locatelli fa partire un missile terra-aria a pochi metri dal mio seggiolino proprio dietro quella porta che viene violata inaspettatamente.  Lo stadio è una bolgia, è un gol pazzesco. Di colpo un brivido mi attraversa e a stento riesco a trattenere le lacrime. Da li a poco solo l'ansia dell'attesa per il fischio finale, spazzata via solo all'ultimo secondo dall'ennesimo miracolo di Gigio Donnarumma che tolse la palla dall'incrocio dei pali su tiro di Khedira e mandó in estasi il popolo rossonero. Avevamo battuto i campioni d'Italia.

di Stefano Nicastro

Fu una notte indimenticabile per i tifosi rossoneri. Battere la Juventus è sempre una soddisfazione speciale, vivere una vittoria del genere a San Siro ancora di più. Se poi il gol decisivo - e che gol - lo segna un ragazzo come Manuel Locatelli, cresciuto nel nostro settore giovanile, la gioia se possibile si moltiplica. 

OP-ED è la tua storia in rossonero, è il tuo racconto, è la tua prima volta, è la partita che non scorderai mai, la trasferta memorabile, la tua vittoria più bella, la tua emozione più grande vissuta con il Milan.

Raccontacela.

Ogni settimana raccoglieremo le vostre storie e ne sceglieremo una da pubblicare qui, su acmilan.com, sarà l'ennesima prova d'amore da parte dei tifosi per il Diavolo. Ti basterà compilare il form qui sotto e raccontarci la tua storia in rossonero, al resto pensiamo noi. Le storie pubblicate di settimana in settimana, saranno inserite in un box virtuale dove sceglieremo la storia più bella del mese. A fine stagione i vostri racconti mensili più belli vi daranno un'opportunità unica: passare una giornata a Casa Milan respirando la storia del club. Con un padrone di casa d'eccezione, Franco Baresi, che vi accompagnerà in una giornata interamente vissuta a tinte rossonere. OP-ED è il Milan che ti ascolta e che ti legge, partecipa anche tu a un'esperienza unica nel suo genere. Scrivi la tua storia legata ai colori rossoneri, la più bella la pubblichiamo noi.

La storia del Milan è anche la tua storia.

Selezionate per te

Community  

OP-ED: IL MIO MILAN-ROMA

<p>Santo ricorda e racconta il 3-2 del 1998: "Uno dei giorni pi&ugrave; felici della mia vita"</p>

Community  

OP-ED: ISOLANO E ROSSONERO

<p>Pietro, sardo, racconta la sua prima volta a San Siro dopo tanti anni di attesa</p>

Community  

OP-ED: PIERINO-GOL E SONO SUBITO MILANISTA

<p>Il colpo di fulmine di Giovanni con il Milan di Pierino Prati</p>

PRIMA SQUADRA

BIGLIETTI

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan