9 novembre 2019

PIOLI: "A TORINO PER COMBATTERE A TESTA ALTA"

La conferenza stampa del Mister alla vigilia: "Juve completa, ma con dei punti deboli"

È la vigilia di Juve-Milan e a Milanello, dopo la rifinitura e in attesa della partenza della squadra, si è svolta la conferenza stampa di Stefano Pioli. Queste tutte le parole del Mister verso il big match di Torino, in programma domenica 10 novembre alle 20.45 all'Allianz Stadium, trasmesse in diretta su AC Milan Official App, Facebook e Milan TV:

VERSO TORINO
"La classifica dice che siamo lontani dalla Juve, ma le partite iniziano sempre dallo 0-0. Dovremo giocare a testa alta, le grandi sfide sono anche grandi opportunità. Dovremo essere pronti a lottare e combattere, senza mollare mai. Ci vorranno compattezza e aggressività, leggendo bene tutte le situazioni. Servirà una prestazione superiore alle altre, con più attenzione e meno errori. Ci servirebbe tanto una vittoria, ci aiuterebbe molto a livello mentale".

LA JUVENTUS
"Solo nelle prime giornate non hanno giocato al massimo, quelle gare le ho viste dal vivo. Adesso sono diventati completi, hanno qualità e fisicità, attaccano e difendono bene, ma tutti hanno dei punti deboli perché nessuna squadra è perfetta. Cristiano Ronaldo è un fenomeno, un campione, ha sempre grandi motivazioni  e tante possibilità di farti male. Domani chi sarà vicino a lui dovrà essere bravo a fermarlo o almeno limitarlo".

LA SQUADRA
"Io mi fido dei miei giocatori, devono spingere in campo perché siamo tutti legati alle prestazioni e ai risultati. La differenza la fanno soprattutto gli atteggiamenti e l'intensità, siamo giovani ma non immaturi. Dobbiamo crescere. Abbiamo giocatori di esperienza nello spogliatoio, vedo la maturità giusta. Ci mancano convinzione e fiducia, ma arrivano grazie ai risultati, che dobbiamo cercare di raggiungere con energia. Cambio di modulo? Gli allenamenti sono fatti apposta per provare nuove soluzioni, domani vedremo quale modulo migliore scegliere".

IL CAMPIONATO
"Quattro punti in quattro gare, da quando sono qui, sono pochi. Siamo stati alla pari quasi sempre dei nostri avversari, giocando anche bene a tratti, però ci è mancato qualcosa nella precisione e negli episodi. Credo nei principi e nei concetti di gioco, devo essere bravo a mettere i giocatori nella posizione corretta per esprimersi al meglio".

I SINGOLI
"Suso sta bene ed è a disposizione. Leão sa di non essere entrato con lo spirito giusto contro la Lazio, ci ho parlato in settimana e mi auguro che la prossima volta alzi il suo livello. Per esaltare Piątek dobbiamo giocare di più nell'area avversaria, qualche volta l'abbiamo fatto ma dobbiamo portare sempre più palloni in attacco. Conti ha una buona condizione, una delle migliori in rosa. Col Lecce ha fatto un'ottima prova, deve essere bravo a superare gli ostacoli e rimanere concentrato fino alla fine".

I TIFOSI
"Ai tifosi chiedo di sostenerci come stanno facendo per superare questo periodo difficile. Con la Lazio lo stadio ci ha sempre sostenuto, fino all'ultimo minuto. Al momento i nostri tifosi sono una delle poche cose da salvare".

SU IBRA
"Ibrahimović è un grande giocatore e un grande professionista, ma il calciomercato di gennaio è ancora distante".

GUARDA: LA CONFERENZA STAMPA DI PIOLI ALLA VIGILIA DI JUVENTUS-MILAN

 

È disponibile la nuova app ufficiale AC Milan: scaricala per avere accesso ai nostri contenuti esclusivi e per vivere ancora più da vicino il mondo rossonero!

Selezionate per te

Intervista  

JUVENTUS-MILAN: TUTTE LE DICHIARAZIONI

<p>A Milan TV, da Torino, le parole di Mister Pioli e capitan Romagnoli</p>

Intervista  

MILAN-VERONA: LE PAROLE DI BARAZZETTA E GIUNTI

<p>Le dichiarazioni del Mister e del difensore rossonero dopo la vittoria sul Verona</p>

Intervista  

BENNACER: "STO MOLTO BENE, STO CRESCENDO"

<p>Le dichiarazioni di Isma&euml;l a margine dell'evento Boglioli: "Milan, la scelta migliore della mia carriera"</p>

PRIMA SQUADRA

BIGLIETTI

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan