3 novembre 2019

LA LAZIO PASSA A SAN SIRO: 2-1

I rossoneri danno battaglia ma vanno ko sotto i colpi di Immobile e Correa

Verdetto difficile da digerire, sconfitta dolorosa. A San Siro il Milan non riesce a dare continuità dopo la SPAL e viene battuto dalla Lazio. Termina 2-1 una sfida combattuta e sempre in bilico, almeno fino al gol-beffa di Correa. I rossoneri possono consolarsi e devono ripartire dalla buona prestazione generale, di impegno e sacrificio, ma la differenza la fanno i punti e non averne conquistato nessuno in casa, ai danni di uno degli avversari diretti per la zona Champions League, complica le cose. Da lodare anche il sostegno dall'inizio alla fine del pubblico milanista (41.000 gli spettatori). Non decolla il campionato - e di conseguenza la stagione - della squadra di Mister Pioli, che perde una grande occasione per risollevarsi in classifica, rimanendo ferma a quota 13 dopo undici giornate. Però guai a fermarsi: nel prossimo weekend, infatti, ci sarà la delicata trasferta di Torino a domicilio della capolista Juve.

GUARDA: LA GALLERY DI MILAN-LAZIO

LA CRONACA
Prima occasione, al 5', per la Lazio: tiro di Immobile parato ma non trattenuto da Donnarumma, poi spazzato via da Romagnoli. I rossoneri si scuotono e vanno due volte vicini al gol: al 21' il piatto di Paquetá è troppo debole, al 23' la botta di Castillejo è smanacciata da Strakosha; in mezzo, al 22', la traversa piena di Immobile. Al 25' il bomber laziale riesce a segnare girando di testa, all'angolino, il cross di Lazzari. Però al 28' una zampata di Piątek, grazie anche alla deviazione decisiva di Bastos, stampa l'immediato pareggio. Ancora Milan, pericoloso con Rebić e Çalhanoğlu. In avvio di ripresa ci provano Hernández (di mancino) al 48' e Romagnoli (di testa) al 58': palla alta. Gara meno spettacolare ma sempre aperta: al 55' Leão viene anticipato all'ultimo quasi a botta sicura, al 66' punizione potente di Çalha respinta dal portiere. Al 77' Gigio dice di no ad Acerbi sottomisura. All'83' i biancocelesti firmano il nuovo firmato grazie a Correa, che scarica in rete l'assist di Luis Alberto. Al Diavolo manca l'assalto finale.

RIVIVI TUTTA LA CRONACA DI MILAN-LAZIO

IL TABELLINO

MILAN-LAZIO 1-2

MILAN (4-3-3): Donnarumma G.; Calabria, Duarte, Romagnoli, Hernández; Paquetá (8'st Leão), Bennacer, Krunić (35'st Bonaventura); Castillejo (36' Rebić), Piątek, Çalhanoğlu. A disp.: Donnarumma A., Reina; Caldara, Conti, Gabbia, Rodríguez; Biglia, Kessie; Borini. All.: Pioli.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinković-Savić (15'st Parolo), Leiva, Luis Alberto, Lulić; Immobile (15'st Caicedo) (37'st Cataldi), Correa. A disp.: Guerrieri; Luiz Felipe, Lukaku, Marušić, Patric, Vavro; Berisha, Jony; Adekanye. All.: Inzaghi.

Arbitro: Calvarese di Teramo.
Gol: 25' Immobile (L), 28' aut. Bastos (M), 38'st Correa (L).
Ammoniti: 43' Milinković-Savić (L), 6'st Duarte (M), 10'st Krunić (M), 18'st Parolo (L), 19'st Radu (L), 25'st Leiva (L), 42'st Bennacer (M), 43'st Cataldi (L).

 

È disponibile la nuova app ufficiale AC Milan: scaricala per avere accesso ai nostri contenuti esclusivi e per vivere ancora più da vicino il mondo rossonero!

Selezionate per te

Serie A  

IL MILAN CEDE NEL FINALE: 1-0 JUVE

<p>A Torino i rossoneri tengono testa alla capolista, ma al 77' la decide Dybala</p>

Serie A  

JUVENTUS-MILAN: LE FORMAZIONI UFFICIALI

<p>Le scelte di Pioli e Sarri per la sfida dell'Allianz Stadium</p>

Serie A  

JUVENTUS-MILAN: I CONVOCATI

<p>Torna Suso: sono 21 i rossoneri a disposizione per la trasferta&nbsp;di Torino</p>

PRIMA SQUADRA

BIGLIETTI

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan