7 febbraio 2010

PECCATO

Al termine della sfida al Dall'Ara, i rossoneri sono soddisfatti della prestazione della squadra, ma rimane comunque il rammarico per il risultato e per gli episodi sfortunati della sfida.

(nella foto: UN'AZIONE DI GIOCO - BOLOGNA-MILAN 0-0)

MILANO - Queste le dichiarazioni rilasciate dai rossoneri al termine di Bologna-Milan 0-0:

DANIELE BONERA:
Sono tornato in campo dopo undici mesi. E’ stata premiata la mia costanza e tutti i sacrifici che ho fatto in questo lungo tempo lontano dal campo, sono stati mesi difficili. La mia prestazione di oggi è stata la dimostrazione del fatto che sto bene. Ormai è parecchio tempo che mi alleno con il gruppo ed è stato un test importante per me.
La squadra è stata un po’ sfortunata in alcune occasioni, come le due traverse che abbiamo preso e che avrebbero cambiato faccia alla partita. Sapevamo che avremmo subito qualche contropiede, resta solo un po’ di rammarico per i punti persi. Sono comunque convinto che torneremo a vincere come abbiamo fatto fino a poco tempo fa. Dobbiamo solo pensare a giocare bene, pensare a noi stessi e non guardare la classifica più di tanto o comunque tenere d’occhio le squadre che sono dietro di noi."

MANCINI:
“Dopo tanto tempo sono tornato a giocare una partita intera, sono molto contento perché volevo venire al Milan. Purtroppo il mio esordio non ha portato una vittoria che tutto il gruppo voleva tanto. La squadra ci ha provato in tutti i modi, ha creato occasioni importanti, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Siamo comunque sulla strada giusta e credo che con questo gruppo possiamo fare cose davvero importanti.
Nel corso della settimana ho lavorato con il gruppo per due giorni di allenamenti tattici, credo che con il tempo troverò i movimenti e i tempi di gioco della squadra. Il Milan deve comunque continuare come ha fatto fino ad oggi, abbiamo lavorato bene nel corso della settimana  e adesso ne abbiamo a disposizione ancora una per prepararci al prossimo impegno. Il gruppo deve mantenere questa voglia e questo atteggiamento perché manca solo il risultato.
Per quanto riguarda la mia posizione in campo, in passato con la Roma ho giocato sulla sinistra per tanti anni, ma riesco a giocare anche a destra. Oggi ho provato a fare un po’ di cose, nonostante fosse molto tempo che non giocavo, col tempo potrò recuperare perché ho tanta voglia di fare bene.”

MASSIMO AMBROSINI:
Quella di oggi contro il Bologna è stata la mia 300esima partita in Serie A. Peccato, sarebbe stato bello festeggiare sia a livello personale che con la squadra una vittoria. Il Milan ha avuto un grande controllo della gara, sarebbe bastato riuscire a sbloccare il risultato perché partite come questa si decidono così.
Quando giochi contro una squadra come il Bologna che si difende tanto, bisogna trovare un episodio positivo che risolve la partita.
Abbiamo comunque fatto una buona gara, forse potevamo gestire meglio qualche circostanza.
Il Bologna possiede giocatori di grande qualità, ma i nostri difensori sono stati bravi a vincere i duelli individuali.”

 

 

Selezionate per te

Archive 2005-2010  

OXFAM: SFIDO LA FAME

<p>In collaborazione con Lega Serie A, AIA e FIGC: SMS 45509. Sabato 7 e domenica 8 maggio 2016, in occasione della 37ma giornata, torna sui campi della Serie A TIM la campagna di raccolta fondi di Oxfam Italia Sfido la Fame.</p>

Archive 2005-2010  

SCENDI IN CAMPO CON McVITIE'S

<p>L'iniziativa a San Siro per 3 partite: Milan-Inter, Milan-Lazio e Milan-Juventus.</p>

Archive 2005-2010  

IN CAMPO CONTRO IL DISAGIO

<p>Milano, ActionAid e Fondazione Milan&nbsp;in campo contro disagio ed esclusione <br />con il sostegno di&nbsp; Fondazione Adecco. &ldquo;Lavoro di Squadra&rdquo; riparte da Gratosoglio con un nuovo servizio di orientamento&nbsp; professionale</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan