28 agosto 2010

PRIMA SPETTACOLARE

Davanti agli occhi del presidente Berlusconi e a quelli di Ibrahimovic il Milan vince e convince. Pato segna, come l'anno scorso, una doppietta alla prima uscita. Con lui Thiago Silva e Pippo Inzaghi. Adesso la sosta.

MILANO - E' la prima di campionato. Il Milan si presenta con l'entusiasmo del nuovo acquisto Ibrahimovic (in tribuna accanto aa Adriano Galliani e Silvio Berlusconi), ma soprattutto la sensazione di voler ben debuttare per la prima davanti al proprio pubblico. Massimiliano Allegri presenta subito la conferma di Bonera a destra; un classico centrocampo con Ambrosini, Pirlo e Seedorf. Davanti il tridente di fantasia con pato, Ronaldinho e Borriello.

I primi minuti vedono un Lecce aggressivo, ben organizzato, con una fase difensiva realmente compatta. I giallorossi, poi, si trovano anche con una buona precisione e con armonia nel momento in cui ripartono e si inseriscono nella metà campo rossonera.
Il Milan trova il primo affondo all'8', con una soluzione piuttosto rapida, con scambi tra Nesta, Ambrosini e Seedorf. Proprio quest ultimo, dribblato un avversario, prova a saltare anche l'ultimo difensore, Donati, che però gli sottrare il pallone all'ultimo istante.
Il primo tiro, invece, arriva due minuti dopo con Antonini. Il difensore tenta una coclusione a girare da posizione defilata. Centrale.
Minuto 12': a San Siro si vede un fulmine...è quello che parte dal piede di Thiago Silva. Da 25 metri circa calcia di destro e a fatica Rosati mette in corner.
Monologo Milan...si perchè passano ancora due minuti e un lancio sontuoso di Pirlo (40 metri) pesca in velocità Pato. Il Papero controlla alla perfezione e poi calcia di sinistro. Alto.
A sancire la supremazia territoriale e tecnica arriva il primo gol. Al 16' Pato servito da Ambrosini al limite dell'area di rigore controlla, alza la tesa e piazza il destro vincente sul palo più lontano! 1-0
Al 22' scendono in campo i Globe-Trotter! L'azione parte dalla sinistra con uno scambio di tacco tra Ambrosini e Pato; lo stesso brasiliano mette in mezzo un apllone raccolto da Seedorf, che serve Ronaldinho; l'80 scavalca con un dolce opallobnetto la difesa e Serve Seedorf che controlla di petto e poi calcia. Angolo. E da li arriva la seconda rete. Corner di Dinho, tacco di Pato e sotto misura trova la deviazione giusta Thiago Silva. al 23' siamo sul 2-0.
Senza tema di smentita è Milan spettacolo. Al '28 arriva il terzo gol. Palla recuperata da Ambrosini a metà campo, appoggio per Ronaldinho, che al secondo tocco trova in verticale lo spazio per servire Pato. Nulla di più facile per lui che, solo davanti a Rosati, lo dribbla e appoggia a porta vuota. 3-0.
Al 39' si sfiora il quarto gol. Pennellata di Dinho in area per Pato (ancora lui!!!) che arresta il pallone di petto e tenta di superare il portiere col tacco: palladeviata e azione che prosegue fino a portare ad un nuovo lancio in verticale di Pirlo per Seedorf, il cui tocco con l'esterno destro finisce fuori di pochissimo.
Con altre tre palle-gol si chiude un primo tempo spettacolare.

Tra un tempo e l'altro la presentazione e il saluto di Ibrahimovic, con la gioia e la partecipazione dei tifosi presenti e che attendevano questo momento da molto tempo...

Al rientro in campo le due squadre non mutano i due schieramenti iniziali.
Il primo a modificare qualcosa è Allegri, che sostiuisce Borriello con Inzaghi al 16'.
La ripresa inizia a ritmi leggermente più blandi, ma il Milan può gestire il vantaggio.
E proprio Pippo arriva vicinissimo al gol dopo soli 3 minuti, con un pallonetto spettacolare al portiere...la palla arriva dritta dritta sul palo!
Dopo Pippo è la volta di Gattuso, che entra al 26', al posto di Ambrosini. Rino cerca dopo un minuto anche il tiro in porta, ma calcia fuori dallo specchio.
Dopo mezz'ora poche emozioni e allora per ravvivare la gara e preservare le condizioni di Pato, il mitser inserisce Kevin Prince Boateng, al suo esordio. Entra il "Principe" ed esce Pato, entrambi tra gli applausi.
Gattuso-Bonera-Inzaghi. E' questa la combinazione che porta ancora il Milan vicino al gol al 33'. La girata di Pippo, potente e bassa, però, termina fuori di poco.
Tanto per cambiare è ancora Inzaghi, lanciato da Gattuso, che si avvicina al gol. Al 39' il centrocampiosta scavalca il centrocanmpo salentino e spiana la strada al numero 9 che tenta un primo dribbling, ma poi sbatte contro il portiere.
l'occasione più ghiotta per gli ospiti arriva al 42', con un tiro di Chevanton che gira sul secondo palo. la grande deviazione di Abbiati lascia il risultato invariato. Sul ribaltamentyo di fronte è Ronaldinho che arriva vicino al gol, ma la sua fiondata viene respinta dal portiere.
Trascorrono 3 minuti e NON POTEVA MANCARE IL GOL DI PIPPO. Quasi allo scadere, infatti, dopo una superba azione di Gattuso (con palleggio compreso) Pippo scarica con rabbia e potenza un destro un girata che trafigge il portiere avversario. E' il 4-0 finale!

Selezionate per te

Archive 2005-2010  

OXFAM: SFIDO LA FAME

<p>In collaborazione con Lega Serie A, AIA e FIGC: SMS 45509. Sabato 7 e domenica 8 maggio 2016, in occasione della 37ma giornata, torna sui campi della Serie A TIM la campagna di raccolta fondi di Oxfam Italia Sfido la Fame.</p>

Archive 2005-2010  

SCENDI IN CAMPO CON McVITIE'S

<p>L'iniziativa a San Siro per 3 partite: Milan-Inter, Milan-Lazio e Milan-Juventus.</p>

Archive 2005-2010  

IN CAMPO CONTRO IL DISAGIO

<p>Milano, ActionAid e Fondazione Milan&nbsp;in campo contro disagio ed esclusione <br />con il sostegno di&nbsp; Fondazione Adecco. &ldquo;Lavoro di Squadra&rdquo; riparte da Gratosoglio con un nuovo servizio di orientamento&nbsp; professionale</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan