31 marzo 2012

CONTA SOLO IL CATANIA

A poche ore dalla gara di Catania, mister Massimiliano Allegri dimostra di essere concentrato solo sul campionato: "Alla Champions penseremo da domenica. La squadra sta bene, siamo fiduciosi".

MILANO - Consueta conferenza stampa di Massimiliano Allegri, a Milanello, prima della trasferta di Catania. Queste le sue dichiarazioni:


"Non è nelle caratteristiche del Catania difendersi. Stanno facendo un ottimo campionato perché Montella è molto bravo e ci sono giocatori di grande qualità tecnica come Lodi, Almiron e Izco che abbinano corsa a qualità. Davanti sono molto pericolosi e dietro hanno una buona solidità. Sono in condizioni ottime, noi arriviamo da partite nelle quali abbiamo speso parecchie energie. Sarà dura.
Fisicamente stiamo discretamente bene, domani ho qualche giocatore fresco dal Barça, rienterà Abate. Siamo fiduciosi. Dobbiamo avere cattiveria e la convinzione di essere di fronte ad una gara chiave, simile a quella di Firenze dell'anno scorso
La prestazione di martedì sarà una logica conseguenza del risultato di domani, quindi dobbiamo essere pronti. E' una settimana particolare, ma pensiamo partita per partita. Penseremo al Barcellona solo da domenica, dobbiamo ritornare da Catania con il risultato.
Nesta era fermo da due mesi, una gara di grande intensità come mercoledì lo costringe a fare un lavoro specifico per la gara di martedì. Per Seedorf vale lo stesso discorso, di centrocampisti a disposizione ne ho.
Ambrosini sta bene, non ci saranno grandi problematiche. Valuteremo Van Bommel nei prossimi giorni per capire se sarà a disposizione a Barcellona; continua il fastidio alla schiena che gli impedisce certi movimenti. Sta correndo, ma è una corsa solo per mantenere una condizione accettabile.
Con il presidente abbiamo parlato ieri, ci siamo confrontati come sempre. Gli do e gli devo delle spiegazioni sulla squadra e lui esterna i suoi pensieri. E' rimasto contento della prestazione, abbiamo analizzato la partita di mercoledì senza nessun problema. Sappiamo che contro il Barcellona, la squadra più forte del mondo, ci sono dei momenti in cui è inevitabile soffrire. Sono molto forti nel possesso palla, questo non vuol dire che non possono perdere. Ibrahimovic ha alternato cose buone ad altre meno, ma nelle palle alte si è fatto spesso trovare davanti e siamo stati poco bravi ad approfittare delle sue spizzate. Non penso alla sfida a distanza con la Juventus, al momento abbiamo 4 punti di vantaggio e sino alla fine loro saranno pronti a dare battaglia. Hanno qualità importanti per lottare e vincere il campionato. Il campo è sempre stato un problema, non solo quest'anno. E' una questione solo societaria, credo che cambiasse poco l'innaffiamento o meno del campo. Era già molto umido, non l'abbiamo innaffiato per quello. Parlare del Barcellona, però, oggi non serve a niente. E' più importante quella del Catania, in questo momento.
Pato dovrebbe rientrare domani dall'America, le sue condizioni sono buone, valuteremo una sua disponibilità per martedì. Cassano, finchè non ha l'idoneità, non è un giocatore a disposizione. Spero rientri a breve, sarebbe importante per il finale di stagione. Prima di mercoledì tutti ci davano per spacciati, invece abbiamo fatto un risultato positivo e ora dobbiamo avere la cattiveria per andare a Catania e poi preparare al meglio la gara con il Barcellona. La squadra sta bene, bisogna essere fiduciosi"

Selezionate per te

Prima Squadra  

UDINESE-MILAN 1-1, PARI E RAMMARICO

<p>Non basta un gioiello di Suso, nella ripresa rosso a Calabria e poi pareggio fortunato dei bianconeri</p>

Prima Squadra  

UDINESE-MILAN: LE FORMAZIONI UFFICIALI

<p>Andr&eacute; Silva titolare, Abate a destra e Calabria a sinistra per i rossoneri di Rino Gattuso</p>

Prima Squadra  

UDINESE-MILAN: I CONVOCATI

<p>Ecco i&nbsp;23 rossoneri scelti da Mister Gattuso per la 23&deg; giornata di campionato</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan