24 aprile 2012

IL CUORE DEL FARAONE

Stephan El Shaarawy lunedì 23 Aprile è tornato sul campo "Ruffinengo" di Legino, frazione di Savona, dove il giovane Faraone ha mosso i primi passi da calciatore, per donare un defibrillatore al Legino Calcio 1919.

MILANO - A Legino, frazione di Savona, Stephan El Shaarawy è stato protagonista di una bellissima iniziativa sul campo "Ruffinengo", terreno di gioco rimasto nel cuore del Faraone rossonero che li ha mosso i primi passi da calciatore.

Stephan El Shaarawy è tornato con la mamma Lucia e il papà Sabri, sul campo di Corso Svizzera 167 a Legino, per regalare un defibrillatore al Legino calcio, la società nel cui vivaio è cresciuto fino all'età di 14 anni prima di passare al Settore Giovanile del Genoa.

Il defibrillatore donato da El Shaarawy è stato consegnato dal giovane Faraone direttamente nelle mani del presidente del Legino Calcio 1919, Pietro Carella.

Al termine della giornata El Shaarawy è stato abbracciato dall'affetto dei tanti piccoli giocatori del Legino Calcio, con i quali si è soffermato a lungo a firmare autografi e scattare foto.

Per vedere le immagini più belle della giornata, clicca qui.

Selezionate per te

Prima Squadra  

MILANELLO, VERSO L' ULTIMA DI CAMPIONATO

<p>La squadra rossonera &egrave; tornata al lavoro: i dettagli del doppio allenamento</p>

Prima Squadra  

VIDEO: MUSACCHIO A MILANO, IL RACCONTO

<p>Da La Madonnina a Casa Milan: riviviamo la due giorni milanese del difensore argentino</p>

Prima Squadra  

IL PRIMO GIORNO DI MUSACCHIO A MILANO

<p>Rivivi l'intera giornata del difensore argentino</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan