11 gennaio 2005

MILAN – PALERMO 2-0

A San Siro Milan e Palermo si ritrovano a distanza di tre giorni, per il ritorno degli ottavi di coppa Italia. Carlo Ancelotti sceglie di schierare una formazione ricca di giocatori che hanno bisogno di immagazzinare minuti per ritrovare il ritmo partita. I rossoneri affrontano i siciliani con la difesa a quattro, dove al centro si rivede Jaap Stam, dopo un lungo periodo d’assenza. A centrocampo Dhorasoo trova l’ennesima conferma e con lui Brocchi e Ambrosini...vogliosi di fare bene. Lo schema, in attacco, si chiude con due trequartisti, Seedorf e Rui Costa a supporto dell’unica punta, Tomasson.
Al cospetto di pochi spettatori, la squadra intende fare bene e centrare la qualificazione al turno successivo.

I primi minuti passano senza alcun problema per la squadra campione d’Italia, anzi, prima del decimo minuto Santoni rischia con tre tentativi nel giro di pochi istanti. Prima Coloccini, poi Brocchi e infine, sulla respinta del portiere palermitano, Ambrosini, che spedisce alto sopra la traversa. Prima del quarto d’ora si rende pericoloso anche Alessandro Costacurta. Il difensore trova un varco sulla sinistra e assistito da Dhorasoo entra in area di rigore, calcia, ma la palla viene deviata dall’estremo difensore avversario. Passano 4 minuti e dalla stessa posizione di Billy ci prova anche il francese, che arriva al tiro dopo uno scambio con Tomasson. Ancora pochi secondi e arriva il gol dell’ 1 a 0, al 19’. Porta la firma di Cristian Brocchi. Il centrocampista da circa 25 metri calcia con violenza e supera Santoni, non esente da colpe. E’ un gol che ripaga la grossa mole di lavoro di Cristian, nell’arco di tutti questi mesi. Giocatore importante non a caso, visto che si tratta anche di una grande persona. Dopo la rete, infatti, si è recato vicino alla panchina per ringraziare e abbracciare Gigi Balestra.
Il Palermo si fa vedere per la prima volta, in modo pericoloso, al 27’, con un tiro di Ferri, che si stampa sul palo alla sinistra di Abbiati. A fare il paio con l’occasione capitata al difensore c’è quella di Gonzales, che in rovesciata da pochi centrimetri dalla linea di porta non inquadra lo specchio.
Nell’ultimo quarto d’ora non accade più nulla di particolare, se non qualche bella iniziativa in velocità di Dhorasoo, che questa sera ha potuto godere di parecchi spazi per poter vincere i duelli con i rispettivi avversari e quindi di creare la superiorità numerica.
Il primo tempo finisce 1-0.

Nel Secondo tempo le due squadre tornano in campo con i medesimi undici.
E’ il Palermo che ci prova subito e lo fa con l’ingresso in area di rigore di Gonzales, ma Alessandro Nesta lo ferma in maniera impeccabile.
Al 6’ minuto è ancora l’argentino del Palermo che sfiora il pareggio. Leggermente defilato sulla destra ha cercato la conclusione con un mezzo esterno, ma la palla è finita abbondantemente fuori.
Al 12’ i rossoneri si fanno vedere sugli sviluppi di un corner. Battuto da Seedorf, viene deviato al volo, di prima intenzione da Stam. La sua palla, deviata in torsione, finisce alta sopra la traversa.
Al 20’ minuto si mette in luce anche Christian Abbiati, che manda in angolo un gran tiro di Raimondi, dopo che già Stam aveva respinto una battuta a rete di Santana.
Il Milan, dopo una lunga pausa, si fa rivedere con Seedorf, il quale calcia di potenza di destro. L’olandese chiude l’ uno-due con Rui Costa, ma lo fa lontano dalla porta.
L’autore del gol, Brocchi, cerca ancora gloria. Il suo sinistro, dopo lo scambio con Tomasson, viene deviato in corner.
Il 2-0 arriva su calcio di rigore. Conquistato e realizzato da Tomasson. Il danese, dopo un’azione caparbia, viene atterrato da Terlizzi. Ineccepibile la decisione di Palanca e dagli 11 metri arriva il raddoppio.
Qualche sporadico tentativo del Palermo tiene viva la partita, come in occasione del tiro alto di Morrone, che arriva al 34’.
A 3 minuti dalla fine ha trovato spazio anche Esajas. L’esordiente riesce anche a rendersi pericoloso con un assist per Tomasson e per un corner conquistato con caparbietà. Un dolce finale e una dolce storia umana. Da Milan.



MILAN: Abbiati; Coloccini, Nesta, Stam (Pancaro dal 26’ s.t.), Costacurta; Brocchi, Ambrosini (Esajas 42’ s.t.), Dhorasoo (Gattuso dal 36’ s.t.); Seedorf, Rui Costa; Tomasson.

PALERMO: Santoni; Ferri, Barzagli, Terlizzi, Grosso; Raimondi, Adriano (Zaccardo dal 14’ s.t.), Morrone; Gonzales (Brienza dal 14’ s.t.), Santana (Balistreri 42’ s.t.); Farias.

ARBITRO: Palnca di Roma (assistenti Puglisi e Cuttica)

Selezionate per te

Archive 2005-2010  

OXFAM: SFIDO LA FAME

<p>In collaborazione con Lega Serie A, AIA e FIGC: SMS 45509. Sabato 7 e domenica 8 maggio 2016, in occasione della 37ma giornata, torna sui campi della Serie A TIM la campagna di raccolta fondi di Oxfam Italia Sfido la Fame.</p>

Archive 2005-2010  

SCENDI IN CAMPO CON McVITIE'S

<p>L'iniziativa a San Siro per 3 partite: Milan-Inter, Milan-Lazio e Milan-Juventus.</p>

Archive 2005-2010  

IN CAMPO CONTRO IL DISAGIO

<p>Milano, ActionAid e Fondazione Milan&nbsp;in campo contro disagio ed esclusione <br />con il sostegno di&nbsp; Fondazione Adecco. &ldquo;Lavoro di Squadra&rdquo; riparte da Gratosoglio con un nuovo servizio di orientamento&nbsp; professionale</p>

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan