serie-a22 settembre 2021

MILAN-VENEZIA: MATCH PREVIEW

Tutto sul turno infrasettimanale in programma questa sera a San Siro

Chiusa la settimana dei big match con le sfide a Lazio, Liverpool e Juventus, in casa rossonera arriva il primo turno infrasettimanale della Serie A 2021/22: l'avversaria è una neopromossa che in estate ha ritrovato la massima serie dopo quasi 20 anni d'assenza. Attenzione, però, a sottovalutare un Venezia che si presenterà a San Siro desideroso di riscattare il ko contro lo Spezia dell'ultimo turno: per il Milan è una sfida insidiosa, da vincere per confermarsi nei piani alti della classifica. Una partita che vi andiamo a presentare con la nostra Preview.

QUI MILANELLO
Pur forte del terzo posto in classifica, il Milan si presenta al match di questa sera con una situazione sicuramente problematica dal punto di vista degli infortunati: alle tante indisponibilità maturate negli scorsi giorni si è aggiunta, durante la sfida contro la Juventus, quella di Simon Kjær che non sarà della partita. Al posto del centrale danese possibile una chance dal primo minuto per Matteo Gabbia mentre Pierre Kalulu, che ha ben figurato allo Stadium, potrebbe prendersi la maglia da titolare sulla destra.

Le assenze si registrano in pressoché tutti i reparti: Calabria in difesa, Bakayoko, Krunić e Messias a centrocampo, Ibrahimović e Giroud in attacco e Plizzari in porta. Ante Rebić verrà dunque confermato come unica punta centrale. Da capire anche se vi sarà spazio per un possibile turnover, dati i tanti impegni che attendono i rossoneri nelle prossime settimane: in questo caso occhio a Ballo-Touré, Bennacer e Florenzi, oltre al possibile esordio in rossonero - anche a partita in corso - di Pietro Pellegri.

Dopo la partita dello Stadium, Mister Stefano Pioli ha presentato così i prossimi due impegni di campionato, tra cui la sfida ai lagunari: "Adesso arrivano le sfide più difficili da affrontare. Dopo una settimana così delicata dal punto di vista del prestigio degli avversari abbiamo due partite complicate, in cui dovremo dimostrare di essere diventati una grande squadra".

Caricamento...

QUI VENEZIA
Quella di San Siro per i lagunari sarà la quarta trasferta nelle prime cinque giornate: un calendario "obbligato" dai lavori di ammodernamento dello Stadio Penzo, inaugurato nello scorso fine settimana contro lo Spezia. Un inizio di stagione difficile, quindi, per il Venezia di Paolo Zanetti, che oltre all'importante successo maturato sul campo dell'Empoli ha raccolto solo sconfitte sino a qui contro Napoli, Udinese e lo stesso Spezia.

Nessun squalificato tra i neroverdi, con il belga Heymans che si trova però in diffida. La squadra è cambiata molto dopo la promozione in A conquistata nella scorsa stagione: nelle prime giornate i punti fissi sono stati la coppia Ceccaroni-Caldara al centro della difesa, in regia con l'italo-americano Busio e in attacco con la versatilità del duo Johnsen-Okereke in appoggio alla punta centrale, il francese Henry. Importante anche il contributo di Aramu, grande protagonista della scorsa Serie B con 10 gol e 6 assist.

Nonostante l'inizio difficile, però, i lagunari sono pronti a dare battaglia nel palcoscenico di San Siro: "Adesso andiamo a Milano e dobbiamo portare a casa punti", le parole di Pietro Ceccaroni, in gol domenica contro lo Spezia. "Il livello si è alzato e dobbiamo abituarci a questo. Il campionato non ci aspetta e dobbiamo assolutamente amalgamare i vecchi e i nuovi, ma ci faremo trovare pronti". Sulla stessa lunghezza d'onda Mister Paolo Zanetti: "Sarà molto difficile, ma tutte le partite in Serie A saranno difficili. Conterà quello che dimostreremo di essere in campo".

PRE-PARTITA
Milan-Venezia è una sfida che torna a disputarsi dopo quasi 20 anni d'assenza: l'ultimo precedente assoluto risale a 7150 giorni fa, un 4-1 esterno dei rossoneri nel febbraio 2002, mentre a San Siro si deve tornare indietro nel tempo fino all'ottobre 2001 per un 1-1 con gol di Shevchenko e Maniero. Sono state 24, in totale, le sfide in Serie A tra le due squadre: il bilancio vede il Diavolo avanti per 14 vittorie a 4 (e 6 pareggi).

Due sono gli ex rossoneri tra le fila neroverdi: Mattia Caldara, che dal Milan è andato in prestito al Venezia nell'ultima sessione di mercato, e Gianmarco Zigoni, cresciuto proprio tra le fila rossonere con cui ha esordito in Serie A nel marzo 2010 in un Milan-Lazio. Per i giocatori rossoneri il Venezia sarà un avversario quasi totalmente inedito, dato che solo in cinque l'hanno affrontato sin qui in carriera in partite ufficiali: Bennacer, Tonali e gli indisponibili - domani sera - Krunić, Messias e Plizzari.

Un precedente che abbiamo ricordato negli scorsi giorni è l'ultimo successo rossonero a Milano contro i lagunari, un 3-0 del novembre 1999 che permise al Milan di Zaccheroni di mettersi alle spalle un periodo difficile, soprattutto per l'eliminazione in Champions League subita dal Galatasaray.

QUI CASA MILAN
Milan-Venezia sarà trasmessa, in Italia, da DAZN e da SKY Sport. Sui canali rossoneri, invece, l'appuntamento è con il Matchday di Milan TV, disponibile in abbonamento su SKY (canale 230), all'interno del palinsesto di DAZN o di Amazon Prime Video Channels, in abbonamento a €3.99 al mese con quindici giorni di prova gratuita. La diretta del pre-partita rossonero si aprirà alle 19.30, fino ad arrivare a ridosso del calcio d'inizio di San Siro. Al termine, spazio alle interviste a caldo e alla conferenza stampa post-partita di Mister Pioli.

Dalle 20.40 appuntamento speciale anche sul canale Twitch di AC Milan, con la Live Reaction in compagnia di Francesco Specchia, Lollo, Garrincha delle Vibrazioni e l'ospite Farid Shirvani. Da non perdere la diretta live su Twitter e la copertura su acmilan.com e AC Milan Official App.

QUI SERIE A
A dirigere Milan-Venezia sarà l'arbitro Ivano Pezzuto della sezione di Lecce: 10 partite dirette in Serie A, per lui è la prima designazione in carriera sia con i rossoneri che con i neroverdi. Ad assistere il direttore di gara saranno gli assistenti Longo e Bercigli oltre al quarto uomo Gariglio. Al VAR, infine, ci sarà Banti, coadiuvato da Alassio.

La sfida tra rossoneri e lagunari si inserisce all'interno della quinta giornata di Serie A, la prima a disputarsi in un turno infrasettimanale. Ieri si sono giocati tre anticipi: Bologna-Genoa 2-2, Fiorentina-Inter 1-3 e Atalanta-Sassuolo 2-1. La serata di oggi si aprirà con due sfide in programma alle 18.30: Spezia-Juventus e Salernitana-Verona. Oltre a Milan-Venezia alle 20.45 si disputerà anche Cagliari-Empoli. Tre, infine, le partite in programma domani: alle 18.30 Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio, alle 20.45 Roma-Udinese.

Questa la classifica attuale di Serie A: Inter* 13, Napoli 12; Milan, Atalanta* 10; Roma, Fiorentina* 9; Bologna* 8, Lazio, Udinese 7; Torino 6; Sampdoria 5; Sassuolo*, Spezia, Genoa* 4; Verona, Empoli, Venezia 3; Juventus, Cagliari 2; Salernitana 0. (* una partita in più)


Sono disponibili le nuove maglie PUMA per la stagione 2021/22: acquistale ora!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner