Caricamento...
conferenza-stampa30 ottobre 2021

PIOLI: "SIAMO PRONTI PER UNA PARTITA IMPORTANTE"

Le parole del Mister da Milanello alla vigilia di Roma-Milan

Un avversario tosto sulla strada dei rossoneri, attesi dalla Roma all'Olimpico nel posticipo dell'11° giornata di campionato. La formazione giallorossa naviga nelle zone alte della classifica di Serie A ed è imbattuta in casa. Tanti spunti di discussione alla vigilia di una sfida che Mister Pioli ha presentato in conferenza stampa da Milanello. Queste tutte le sue parole, trasmesse in diretta su Milan TV, YouTube Membership e Twitch:

VERSO ROMA-MILAN
"La Roma è una delle poche squadre imbattute in casa, l'unica che finora ha fermato il Napoli. La Roma è forte, come qualità non è seconda a nessuno, ha grande carattere. Loro sono bravi su palla inattiva, ci siamo preparati anche su questo aspetto. Ci aspetta una partita importante in un ambiente difficile, siamo pronti. Dovremo cercare di essere puliti nelle giocate e lucidi nelle scelte".

PRIMA VOLTA CONTRO MOURINHO
"È un grande allenatore, un grande manager, ha vinto ovunque. È molto bravo a dare una mentalità alle sue squadre. Ma non sarà Mourinho contro Pioli, sarà Roma contro Milan. La Roma ha cambiato pochi giocatori rispetto alla stagione scorsa ma ha cambiato molto il modo di giocare".

LA SQUADRA
"Tutte le partite sono degli esami, quello di Roma sarà difficile. Dobbiamo continuare ad avere fame, a lavorare in questo modo, ad affrontare ogni gara come se fosse l'ultima provando a vincerle tutte. Nessun giocatore è imprescindibile, voglio che tutti siano attenti e interessati alla squadra. Non possiamo sempre giocare al meglio delle nostre possibilità, ci sono anche gli avversari: l'importante è avere delle idee e portarle avanti con costanza e insistenza. Cerchiamo sempre di segnare un gol in più degli avversari, ma è anche fondamentale cercare di mantenere la porta inviolata come col Torino".

FAME E MOTIVAZIONI
"Milan e Napoli stanno facendo un percorso incredibile. L'obiettivo è mantenere altissime le motivazioni, sono fiducioso perché la squadra ha voglia di vincere qualcosa. Vediamo dove arriveremo, siamo molto più interessati a quello che faremo rispetto a quello che abbiamo fatto. Mi piacerebbe che i giocatori pensino che io sia l'allenatore giusto per loro".

I RECUPERI
"Díaz sta molto meglio, in settimana ha recuperato allenando quasi al completo, vedrò come e quanto impiegarlo per domani. Hernández sarà titolare, in più recuperiamo anche Ballo-Touré".

I SINGOLI
"Le condizioni di Ibrahimović e Giroud sono in crescita, anche se non ancora ottimali; uno di loro partirà dall'inizio. Leão sta bene, è un giocatore che spende tante energie in campo, sta dimostrando di avere un grande atteggiamento oltre a un grande potenziale. Tomori dà sempre il massimo, sta avendo una continuità impressionante. Bakayoko spero che presto possa essere una soluzione anche da titolare".

GLI INFORTUNATI
"Rebić ha ancora male alla caviglia, non sarà disponibile e lo valuteremo giorno per giorno. Messias e Florenzi dovrebbero tornare in gruppo nei prossimi giorni, quindi recuperare per il Porto o più probabilmente per il Derby".


È aperta la vendita per le sfide a San Siro contro Porto, Inter e Liverpool: acquista ora il biglietto!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner