Caricamento...
conferenza-stampa18 dicembre 2021

PIOLI: "RIPRENDIAMO A PEDALARE FORTE"

Le parole del Mister alla vigilia di Milan-Napoli

È stato un 2021 importante per i colori rossoneri, e l'ultimo impegno casalingo dell'anno è uno d'alta classifica. A San Siro, infatti, domani sera si giocherà Milan-Napoli: un big match da brividi, una partita da vincere. Una sfida che Mister Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa da Milanello. Le sue parole sono state trasmesse, come di consueto, su YouTubeMilan TV e Twitch.

VERSO IL NAPOLI
"Non sapevo dei nostri numeri contro il Napoli né dei miei contro Spalletti: il Milan mi ha aiutato a superare tanti step, magari mi aiuterà anche domani. Stiamo facendo un buonissimo girone d'andata al quale mancano due partite. Mi piacerebbe superare i 43 punti dell'anno scorso: bisogna riprendere a pedalare forte, l'avversario è di qualità e domani sera dovremo sfoderare una grande prestazione".

SULL'AVVERSARIA
"Affrontiamo avversari capaci di preparare le partite in modo attento. Dovremo essere intelligenti e lucidi nel fare le scelte giuste al momento giusto e in ogni situazione. Il Napoli contro l'Empoli ha giocato per vincere, il loro passo indietro è stato soltanto sul risultato. Sarà uno scontro diretto molto importante per entrambe le squadre: mi aspetto un'avversaria determinata e intensa, come saremo anche noi. Abbiamo un piano partita e sceglierò i giocatori più adatti, ma saremo pronti a intervenire a gara in corso. Loro giocano in modo speculare a noi e hanno un centrocampo molto dinamico, la chiave tattica secondo me sarà sempre la qualità tecnica nel gesto e nella scelta al momento giusto"

IL LAVORO SETTIMANALE
"La squadra ha sempre avuto la capacità di reagire, buttandosi nel lavoro quotidiano con concentrazione ed entusiasmo. Tranne Theo che ha avuto dei problemi, in settimana tutti si sono allenati bene con intensità, attenzione e qualità. (Hernández) a oggi è più no che sì per la partita, ma decideremo domattina: ha sempre lavorato a parte in questi giorni".

LE AMBIZIONI ROSSONERE
"Quest'anno abbiamo iniziato in maniera eccellente, poi gli avversari hanno fatto meglio di noi. Noi però non dobbiamo fare la corsa su nessuno, domani dovremo provare a mettere in campo le nostre qualità per fare una prestazione di livello per 95 minuti. L'Inter sta dimostrando le qualità che aveva già fatto vedere lo scorso anno, ma non credo che i campionati si vincano a dicembre: l'anno scorso siamo stati noi in testa a lungo, oggi dobbiamo fare più punti possibile per fare meglio dello scorso anno. Il primo anno abbiamo fatto 66 punti senza coppe, lo scorso anno 79 con le coppe. Mi aspetto di riuscire a essere più simile al girone d'andata della scorsa stagione e fare più punti del girone di ritorno dell'anno scorso".

I SINGOLI
"Tonali sta facendo una grande stagione e sono assolutamente convinto che possa crescere ancora tanto nelle letture di gioco, offensive e difensive. Noi non abbiamo un giocatore che da solo può determinare un risultato sia in termini positivi che negativi: il fulcro è la squadra. È possibile che il Covid-19 abbia tolto qualcosa a Brahim, ma in questo momento non è un problema fisico. Deve ritrovare quelle giocate tecniche che ha. Può essere che senta un po' di pressione, quest'anno è più responsabilizzato. Sono ragazzi giovani, ci sta che abbiano difficoltà: i percorsi più difficili rendono i piloti più esperti".

LA CONDIZIONE DELLA SQUADRA
"Stiamo lavorando per trovare soluzioni, abbiamo cercato d'incrementare il lavoro di prevenzione e recupero, mi aspetto dei miglioramenti che stanno arrivando. Siamo convinti che la situazione migliorerà. In generale sono molto contento delle qualità e delle caratteristiche dei miei giocatori. Nelle ultime due partite siamo scesi di livello, ma ho un gruppo intelligente e consapevole che ha tutte le qualità per crescere. Sappiamo che possiamo farlo. Senza un calo secondo me l'anno scorso avremmo vinto lo scudetto, ma nel nostro percorso di crescita era normale avere un calo di forma. Durante la pausa natalizia il tempo ti consente soltanto di recuperare energie, fisiche e mentali. Dopo Empoli staccheremo per qualche giorno perché è giusto farlo, poi penseremo a preparare la partita contro la Roma e un mese di gennaio impegnativo, in cui avremo anche la Coppa Italia".

SULLA COPPA D'AFRICA
"Sono sempre favorevole a tutelare la salute dei miei giocatori, e sono convinto che la società prenderà la scelta migliore in base a quella che sarà la situazione".

SULLA PRIMAVERA
"La Primavera spesso si allena con noi, come sparring partner. C'è anche grande confronto con Giunti, sono ragazzi che seguiamo quotidianamente con la speranza che possano arrivare in prima squadra".


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner