serie-a29 luglio 2020

IBRA+ÇALHA+LEÃO, POKER SERVITO E SAMP KO

La doppietta di Zlatan e i gol di Hakan e Rafa per il 4-1 rossonero. Donnarumma para ancora un rigore

Continua, inarrestabile, la marcia rossonera. Allo stadio Luigi Ferraris è sbocciata l'ottava vittoria nelle ultime undici partite. La solita grande prova, un film ormai già visto e rivisto ma che non stanca mai. Anzi, ancora una volta piace e diverte. Un altro successo netto, l'ennesima prestazione in scioltezza, un'altra scorpacciata di gol: 4 stasera, 32 dalla ripresa della Serie A. Oggi, in particolare, brillano i numeri, della squadra e dei singoli: quelli di Ibrahimović, alla seconda doppietta consecutiva in trasferta, con nove reti e cinque assist complessivi dal suo arrivo; quelli di Çalhanoğlu, sempre più trascinatore decisivo; quelli di Donnarumma, al quinto rigore parato in stagione, il secondo di fila. A domicilio della Sampdoria il Diavolo si è imposto con un netto 4-1 grazie alle reti di Zlatan, Hakan e anche Leão, in una gara aperta per quasi un'ora ma in sostanza mai davvero in discussione. Per gioco, predominio e occasioni gli uomini di Mister Pioli hanno sovrastato gli avversari. Dopo la 37° giornata, il Milan sale a quota 63 punti, blindando il sesto posto ma soprattutto rimanendo a tiro della Roma, in campo nelle prossime ore. Nel weekend, sabato 1° agosto alle 20.45, quando a San Siro arriverà il Cagliari, ci sarà l'ultima tappa del nostro campionato.

GUARDA: LA GALLERY DI SAMPDORIA-MILAN

LA CRONACA

Partenza perfetta dei rossoneri che al 4', alla prima azione offensiva, la sbloccano. Segna Ibrahimović, ma buona parte del merito è di Rebić che va via in fascia e crossa morbido: Zlatan, in area piccola, schiaccia di testa e batte Falcone. Portiere avversario molto sollecitato in apertura: all'8' respinge di corpo il sinistro ravvicinato di Hernández, all'11' devia di piede il destro in diagonale di Rebić; in mezzo, per la Samp, calciano senza precisione Linetty e Depaoli. Crescono i padroni di casa, al 23' ci prova debole anche Ramirez, ma è sempre il Diavolo ad essere più pericoloso: al 30' Hernández serve a rimorchio Ibrahimović che gira quasi a botta sicura, salva Yoshida. Tentativo anche di Gabbia dalla distanza, poi al 36' una punizione da posizione defilata di Çalhanoğlu va vicina al bersaglio grosso. Dopo quattro minuti di recupero, arriva il duplice fischio.
Padroni di casa in avanti a inizio ripresa, al 51' ci vuole la parata di Donnarumma a dire di no alla punizione potente di Quagliarella; sulla respinta, Colley manda alto sottomisura. Dura pochissimo la sortita blucerchiata, al 52' ci pensa Çalhanoğlu a firmare il raddoppio: ricevuta la sponda aerea di Ibrahimović, Hakan scarica al volo in rete. L'arbitro Pasqua annulla tutto per un presunto fallo dello stesso turco, ma alla fine convalida grazie all'aiuto del VAR. Al 58' si invertono i ruoli: Çalha fa l'assist e Ibra, di mancino, sigla la doppietta personale infilando per la terza volta Falcone. Nella raffica di gol milanisti sale in cattedra anche Gigio, miracoloso al 60' su Quagliarella. Al 77', grazie al VAR, viene concesso un rigore alla Sampdoria per un fallo di Kjær su Bertolacci: dal dischetto, però, Donnarumma ipnotizza Maroni indovinando l'angolo e smanacciando il pallone. Nel finale, Askildsen trova un gioiello dalla distanza per accorciare le distanze (87') e Leão cala il poker con una bella conclusione all'angolino dal limite (92'). Dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplice fischio.

IL TABELLINO

SAMPDORIA-MILAN 1-4

SAMPDORIA (4-4-2): Falcone; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Depaoli (1'st Leris), Linetty (29'st Askildsen), Vieira (29'st Bertolacci), Jankto; Ramirez (1'st Maroni), Quagliarella (29'st Gabbiadini). A disp.: Audero; Ferrari, Murru, Rocha, Tonelli; Bonazzoli, La Gumina. All.: Ranieri.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria (17'st Castillejo), Kjær, Gabbia, Hernández; Kessie (34'st Biglia), Bennacer; Saelemaekers, Çalhanoğlu (17'st Bonaventura), Rebić (1'st Leão); Ibrahimović (34'st Paquetá). A disp.: Begović, A. Donnarumma; Duarte, Laxalt; Biglia, Brescianini, Krunić; Maldini. All.: Pioli.

Arbitro: Pasqua di Tivoli.
Gol: 4' e 13'st Ibrahimović (M), 7'st Çalhanoğlu (M), 42'st Askildsen (S), 47'st Leão (M).
Ammoniti: 36' Bereszynski (S), 51' Rebić (M).


È disponibile il nuovo Home Kit PUMA per la stagione 2020/21: acquistalo ora su Store Online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner