serie-a22 novembre 2020

MILAN, PROVA DI FORZA A NAPOLI: 3-1

Al San Paolo la doppietta di Ibra e il gol di Hauge fanno volare ancora i rossoneri in vetta

Mancava solo il Napoli all'appello delle big da battere dopo il lockdown. E il Milan lo ha fatto, 3-1, grazie all'ennesima prestazione da grande squadra. Al San Paolo, al ritorno dopo la sosta, è arrivata la sesta vittoria in campionato, una delle più preziose finora al pari di quella nel Derby. Perché in un incrocio diretto, perché in casa di uno degli avversari che lottano e lotteranno fino alla fine per lo stesso obiettivo, ovvero la qualificazione alla prossima Champions League. Decisiva la doppietta del solito Ibrahimović e il primo gol in Serie A di Hauge. L'unica nota negativa riguarda lo stesso Zlatan, uscito per un infortunio muscolare. La risposta migliore ai successi di giornata anche delle altre, la risposta migliore dopo il pareggio amaro col Verona. I rossoneri hanno cominciato forte, aprendo le danze, poi hanno sofferto, rischiato, ma nel momento più difficile trovato il raddoppio; e hanno saputo gestire le superiorità numerica (espulso Bakayoko), arrotondando il punteggio. La realtà lancia, ancora, i rossoneri da soli in vetta alla classifica a quota 20 punti. In attesa, adesso, della trasferta di Lille in Europa League: giovedì 26, alle 18.55, il Diavolo sarò di scena allo stadio Pierre Mauroy nel quarto turno del Gruppo H. Una bella serata, da dedicare a Mister Pioli.

GUARDA: LA GALLERY DI NAPOLI-MILAN

LA CRONACA

Disinvolto e offensivo l'approccio dei rossoneri. Le prime, grandi, occasioni arrivano a ridosso del decimo minuto: Rebić viene smarcato da Ibrahimović ma svirgola debole, poi Meret respinge la botta dalla distanza di Çalhanoğlu e, soprattutto, Kjær manda alta al volo in piena area. Al 20' il Milan concretizza in gol il predominio: bello il cross di Hernández, strepitoso il colpo di testa di Ibrahimović che anticipa Koulibaly e beffa Meret all'angolino lontano. Reazione del Napoli, che al 27' va per due volte a un passo dal pareggio, evitato dal miracolo di Donnarumma su Mertens e, sugli sviluppi dell'angolo scaturito, dalla traversa in mischia di Di Lorenzo. Si soffre. Alla mezz'ora si rende pericoloso Politano, nel finale di tempo anche Lozano e Mertens. Duplice fischio.

A inizio ripresa non cambia il copione, il pallino rimane nei piedi degli azzurri. Ma il Diavolo, all'improvviso, si risolleva e al 54' trova il raddoppio dopo una ripartenza veloce innescata da Çalhanoğlu: assist preciso di Rebić e deviazione in rete di Ibrahimović (doppietta) di ginocchio a ridosso della riga di porta. Al 60' Ibra segna ancora, ma il tris gli viene annullato per fuorigioco. Napoli che riapre la gara al 63', quando Mertens gira di destro sottomisura e batte Donnarumma. Avversari rimotivati però costretti in dieci uomini al 65' per l'espulsione (doppia ammonizione) di Bakayoko. Emozioni fino in fondo. Passati i brividi causati dai tiri di Fabián e Petagna, al 95' Hauge chiude la pratica con un'azione di forza e un mancino morbido a scavalcare Meret per il 3-1. Triplice fischio.

IL TABELLINO

NAPOLI-MILAN 1-3

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mário Rui; Fabián (45'st Elmas), Bakayoko; Politano (24'st Petagna), Lozano (11'st Zielinski), Insigne; Mertens. A disp.: Contini, Ospina; Ghoulam, Malcuit, Maksimović; Demme, Lobotka; Llorente. All.: Gattuso.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers (28'st Castillejo), Çalhanoğlu (42'st Krunić), Rebić (28'st Hauge); Ibrahimović (34'st Colombo). A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Conti, Dalot, Duarte, Gabbia; Díaz, Tonali. All.: Bonera.

Arbitro: Valeri di Roma.
Gol: 20' e 9'st Ibrahimović (M), 18'st Mertens (N).
Ammoniti: 2'st Calabria (M), 14'st Rebić (M), 31'st Kessie (M), 36'st Mário Rui (N), 40'st Castillejo (M), 50'st Hauge (M).
Espulso: 20'st Bakayoko (N).


Sono disponibili le nuove maglie PUMA per la stagione 2020/21: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner