serie-a06 dicembre 2020

KESSIE-CASTILLEJO: TRE PUNTI ROSSONERI A GENOVA

Una vittoria sofferta a Marassi: Milan ancora in testa alla classifica

Un'altra vittoria, la terza consecutiva in campionato dopo Napoli e Fiorentina. Sofferta, molto sofferta, e per questo motivo ancora più importante. A Marassi i rossoneri superano 2-1 la Sampdoria grazie alle reti di Kessie e Castillejo e si confermano in testa alla classifica: più forti della stanchezza e delle assenze. Contro una Sampdoria ben organizzata, ordinata e determinata, il Milan sblocca la partita a fine primo tempo con il rigore di Kessie e raddoppia nella ripresa con Castillejo, entrato da pochi secondi: la reazione della Samp, tanto dopo la prima rete quanto dopo la seconda, è stata veemente e ha costretto i rossoneri sulla difensiva, specialmente nel finale. Fondamentali la tenacia, il sacrificio della squadra e la compattezza difensiva - ottima la prova dei due centrali, Gabbia e Romagnoli - per portare a casa altri tre punti, che ci permettono di salire a quota 26 in classifica. Torniamo in campo giovedì a Praga contro lo Sparta per l'ultima giornata della fase a gironi di Europa League; domenica sera, invece, a San Siro ci sarà il Parma alle 20.45

GUARDA: LA GALLERY DI SAMPDORIA-MILAN

La Sampdoria imprime un ritmo molto elevato nei primi minuti di partita e va vicina al vantaggio con Tonelli, all'ottavo minuto, ma il colpo di testa ravvicinato del difensore di casa esalta i riflessi di Donnarumma, che si esibisce in una splendida parata. Passata la paura, il Milan riprende la sua fitta trama di gioco e al 12' confeziona una grande azione: movimento tra le linee di Saelemaekers, che libera al tiro Rebić sul cui destro si immola Ferrari. Al 18' seconda grossa chance, sui piedi di Brahim, che soffia il pallone a Silva ma esita troppo al limite dell'area, servendo troppo tardi Rebić: il destro del croato da posizione defilata è facile preda di Audero. Milan di nuovo pericoloso al 39' con Rebić che controlla un lungo lancio, salta Tonelli e prova a depositare in rete di testa, ma sulla riga è lo stesso Tonelli a salvare. Al 44' calcio di rigore per i rossoneri: Jankto colpisce di braccio su un contrasto aereo con Theo, Calvarese indica il dischetto: dagli 11 metri Kessie torna glaciale, ed è 1-0. 

Subito una possibiltà per il raddoppio al secondo minuto della ripresa: Hauge imbuca per Tonali, che colpisce di esterno e manda sul palo. La Sampdoria prova a reagire e si rende pericolosa con un colpo di testa di Thorsby, prima che i rossoneri trovino il raddoppio: al 76' Castillejo fa il suo ingresso in campo, pochi secondi più tardi è puntualissimo a centro area a insaccare il cross basso di Rebić per lo 0-2. Ancora il croato protagonista al 79', quando non riesce a concludere al volo il cross di Calabria, che si era distinto con una gran discesa sulla destra. La Samp accorcia all'82' grazie a Ekdal, che devia un corner sul primo palo sorprendendo Donnarumma. All'ultimo istante la Samp ha, sempre con Ekdal, l'occasione per il pareggio ma lo svedese di testa mette a lato. 

IL TABELLINO

SAMPDORIA-MILAN 1-2

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszyński (20' Colley), Ferrari, Tonelli, Augello (37'st Léris); Candreva, Thorsby, Silva (1'st Ekdal), Jankto (1'st Damsgaard); Gabbiadini (12'st La Gumina), Quagliarella. A disp.: Letica, Ravaglia; Colley, Yoshida, Regini, Rocha; Askildsen, Verre; Ramírez. All.: Ranieri.

MILAN (4-2-3-1):G. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Romagnoli, Theo Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers (31'st Castillejo), Díaz (1'st Hauge), Çalhanoğlu (45'st Krunić); Rebić. A disp.: A. Donnarumma, Tătăruşanu; Conti, Dalot, Duarte, Kalulu; Mionić; Colombo, Maldini. All.: Pioli.

Arbitro: Calvarese di Teramo.
Gol: 45' rig. Kessie (M), 32'st Castillejo (M), 38'st Ekdal (S).
Ammoniti: 5' Kessie (M), 25' Silva (S), 46' Jankto (S).


Vuoi essere protagonista a San Siro al fianco dei rossoneri? Scopri come fare su together.acmilan.com!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner