statistiche28 agosto 2021

MILAN-CAGLIARI: I DUELLI

In attacco ma non solo, quanti incroci in vista della serata di San Siro

Arriva Milan-Cagliari, la prima in casa in questo campionato e la prima di nuovo con San Siro aperto - parzialmente - al pubblico. Una sfida nella sfida, valevole per la seconda giornata di Serie A e ricca di duelli da vivere. Ecco i più attesi, aspettando il campo:

OLIVIER GIROUD VS LEONARDO PAVOLETTI

Sono i terminali offensivi, le punte "di peso" della squadra. Entrambi hanno giocato da titolare all'esordio ma sono rimasti senza gol, garantendo comunque un ottimo lavoro sporco fatto di sacrificio e lotta. Giroud, alla sua prima a San Siro, riparte dai 35 tocchi, 25 passaggi, 2 tiri respinti e il 64% di precisione di Marassi. Pavoletti, invece, al pari del compagno João Pedro, ha giocato 10 palloni nell'area avversaria alla prima giornata, meno solamente di Immobile (13) e Zaccagni (11). Forti di testa, larghi di spalle: la partita potrebbero deciderla soprattutto loro.

THEO HERNÁNDEZ VS NAHITAN NÁNDEZ

Brucerà l'erba in quella corsia, la sinistra per Hernández e la destra per Nández. Saranno di fronte, correranno molto, si incroceranno spesso. Condividono delle spiccate caratteristiche atletiche sopra la media, abili a spingere con qualità: dal loro lavoro, in fase di possesso e manovra così come di non possesso e copertura, potrà dipende l'equilibrio della gara. Theo, dopo la prova di alti e bassi del Ferraris, agirà come quarto laterale in difesa, Nahitan come quinto in mediana. Hanno nei piedi assist e gol: 8 e 8 per il francese, 2 e 3 per l'uruguaiano nel 2020/21.

BRAHIM DÍAZ VS JOÃO PEDRO

Potere ai numeri dieci. Da una parte il giovane Díaz, dall'altra l'esperto capitano João Pedro. Avranno la libertà di muoversi, inventare e incidere. Aghi della bilancia, calciatori di genio e fantasia anche se dalle doti fisiche quasi opposte. Brahim contro la Sampdoria ha fatto la differenza con il gol decisivo e percorrendo 284 metri palla al piede, più di qualsiasi altro nella prima giornata di campionato; tra chi ha realizzato almeno cinque gol in Serie A dall'inizio della scorsa stagione è l'unico che non è ancora andato a segno in match casalinghi. João Pedro, invece, ha siglato una doppietta (un rigore) al debutto ed è stato il giocatore che ha effettuato più tiri (9) e più tiri nello specchio (8) alla prima giornata; il brasiliano non ha trovato la rete in nessuna delle ultime quattro sfide di Serie A contro il Milan.

ISMAËL BENNACER VS KEVIN STROOTMAN

Hanno le chiavi della mediana, sono il motore di rossoneri e rossoblù: bravi a fare legna, a leggere le situazioni, a palleggiare e gestire il ritmo. Bennacer ha recuperato la condizione e si avvicina a tornare dall'inizio dopo la panchina e i venti minuti con la Samp. Con una curiosità: il suo esordio in Serie A (agosto 2018) lo ha fatto proprio contro il Cagliari quando vestiva la maglia dell'Empoli. Strootman, invece, è stato l'uomo dei suoi che ha giocato (96), recuperato (12) e intercettato (4) più palloni nello scorso weekend; il Milan è una delle due squadre (con il Parma) contro cui ha sia segnato che fornito assist in una singola partita di Serie A (Milan-Roma 2-2 nel dicembre 2013).


Sono disponibili le maglie PUMA per la stagione 2021/22: acquistale ora!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner