26 maggio 2019

VITTORIA SÌ, CHAMPIONS NO: 3-2 ALLA SPAL

A Ferrara gol di Calhanoglu e doppietta di Kessie, i rossoneri restano quinti e vanno in Europa League

Si doveva sperare fin dal fischio d'inizio, si poteva sognare alla fine del primo tempo e per gran parte della ripresa, ma al fischio finale la vittoria del Milan non è bastata per qualificarsi in Champions League. Allo stadio Mazza di Ferrara i rossoneri hanno battuto 3-2 la SPAL, conquistando tre punti non sufficienti per arrivare al quarto posto - complici i successi di Atalanta e Inter - ma necessari per restare davanti alla Roma e garantirsi l'accesso diretto ai gironi di Europa League. La squadra di Mister Gattuso ha fatto il suo, però dipendeva anche dagli altri e il verdetto complessivo è stato negativo. Peccato. Quinti a quota 68: così si chiude la nostra Serie A 2018/19. Un solo punto ha separato il Diavolo dalla Champions. Rammarico ma anche consapevolezza di aver fatto un'ottima annata, con alti e bassi, aspetti positivi e negativi. Comunque da protagonisti. La 38° giornata di campionato va in archivio portando le firme di Calhanoglu e Kessie (doppietta), serviti per superare i biancazzurri - capaci di rimontare da 0-2 a 2-2 - e portare a casa il risultato. Grazie lo stesso ragazzi.

GUARDA: TUTTE LE IMMAGINI DI SPAL-MILAN

LA CRONACA
I rossoneri partono all'attacco e creano diverse occasioni: al 5' Piatek calcia, salva Viviano; all'11' botta di Calhanoglu dalla distanza respinta dal portiere. Al 18' si sblocca la sfida: Kessie serve a rimorchio Calhanoglu, che di prima rasoterra segna all'angolino. Diavolo scatenato, al 23' arriva già il raddoppio: Rodriguez libera Kessie, che in area scarica un mancino all'incrocio. Ma al 28' la SPAL accorcia le distanze: sugli sviluppi di una punizione, Vicari di testa scavalca Reina. Al 44', a ridosso dell'intervallo, Hakan ci riprova di destro sfiorando il palo. In avvio di ripresa, al 49', Fares grazia Reina svirgolando sottoporta; al 53', però, non gli lascia scampo svettando più in alto di tutti per il pareggio. Al 66' il Milan torna avanti: fallo da rigore su Piatek, dal dischetto Kessie spiazza Viviano e fa doppietta. La gara resta aperta e accesa fino in fondo: al 70' e al 78' tentativi imprecisi di Petagna e Cutrone. All'89' l'ultimo brivido lo provoca Floccari, che colpisce la traversa dopo un corner.

GUARDA: LE REAZIONI POST-PARTITA

IL TABELLINO

SPAL-MILAN 2-3

SPAL (4-4-2): Viviano; Bonifazi, Cionek (32'st Floccari), Vicari, Fares; Lazzari, Valoti (27'st Jankovic), Murgia (46'st Simic), Kurtic; Antenucci, Petagna. A disp.: Gomis, Poluzzi, Fusignati; Costa, Dickmann, Felipe; Missiroli, Spina, Valdifiori. All.: Semplici.

MILAN (4-3-3): Donnarumma (21' Reina); Abate (18'st Cutrone), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini (35'st Conti). A disp.: Donnarumma A.; Laxalt, Zapata; Biglia, Mauri; Castillejo. All.: Gattuso.

Arbitro: Valeri di Roma.
Gol: 18' Calhanoglu (M), 23' e 21'st Kessie (M), 28' Vicari (S), 8'st Fares (S).
Ammoniti: 27' Abate (M), 36' Bonifazi (S), 20'st Cionek (S), 36'st Bakayoko (M).

LEGGI ANCHE: LE PAROLE DI GAZIDIS

 

Sono disponibili le nuove maglie PUMA per la stagione 2019/20! Visita lo Store online AC Milan!

Selezionate per te

Serie A  

IL MILAN CEDE NEL FINALE: 1-0 JUVE

<p>A Torino i rossoneri tengono testa alla capolista, ma al 77' la decide Dybala</p>

Serie A  

JUVENTUS-MILAN: LE FORMAZIONI UFFICIALI

<p>Le scelte di Pioli e Sarri per la sfida dell'Allianz Stadium</p>

Serie A  

JUVENTUS-MILAN: I CONVOCATI

<p>Torna Suso: sono 21 i rossoneri a disposizione per la trasferta&nbsp;di Torino</p>

PRIMA SQUADRA

BIGLIETTI

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan