Caricamento...
conferenza-stampa11 luglio 2020

PIOLI: "VIETATO ACCONTENTARSI"

Le parole del Mister alla vigilia di Napoli-Milan: "Ci vorrà grande convinzione"

Terzo impegno in otto giorni all'orizzonte per i rossoneri, che dopo le grandi vittorie con Lazio e Juventus si preparano a chiudere questo ravvicinato ciclo di ferro andando a far visita al Napoli. Alla vigilia delle 32° giornata di Serie A, in programma domenica 12 luglio alle 21.45 al San Paolo, Mister Pioli ha parlato in conferenza stampa, a Milanello, prima della partenza della squadra verso il capoluogo campano. Ecco tutte le sue dichiarazioni:

VERSO IL NAPOLI
"Loro sono una grande squadra, Gattuso gli ha dato la mentalità giusta e un buon gioco. Hanno vinto la Coppa Italia, hanno vinto quasi tutte le partite dopo la sosta: sono in piena forma, come noi. Abbiamo grande rispetto del Napoli, ma dobbiamo avere anche consapevolezza dei nostri mezzi e sfruttare l'ottimo periodo di forma. Possiamo e dobbiamo fare una grande prestazione".

I TANTI GOL RITROVATI
"Stiamo segnando molto, era uno degli aspetti più negativi, in passato avevamo sempre creato diverse occasioni da gol ma ci era mancata concretezza. Adesso siamo più precisi e determinati, anche nelle scelte, e questo ci sta dando grossi vantaggi".

SOLO IL PRESENTE
"Inutile guardarsi indietro, sono arrivato in corso ma per imporre idee e metodologie ci vuole tempo. Ci vuole tempo per costruire una squadra. Stiamo lavorando tanto e bene, i giocatori sono sempre a disposizione. Non so se la società abbia già deciso qualcosa in vista della prossima stagione. Dobbiamo pensare alle prossime sette gare, a dare il massimo fino in fondo perché i conti si faranno solo alla fine. Prima della sosta eravamo settimi, adesso siamo ancora settimi e nessuno di noi sarebbe soddisfatto di terminare il campionato in questa posizione. La classifica attuale non ci piace ancora, va migliorata".

I SINGOLI
"La linea mediana è sempre un reparto chiave per lo sviluppo del gioco: Bennacer e Kessie stanno facendo grandi prestazioni sia individuali che di coppia. Leão ha talento, il talento è innato ma va coltivato nel tempo. Sono molto contento di quello che sta facendo, non è importante quanto giochi ma come giochi. Ci sta mettendo qualità e si toglierà grandi soddisfazioni, presto anche da titolare. Se giocherà Saelemaekers? Le mie scelte non dipendono solo dalla condizione dei giocatori ma anche dalle caratteristiche dell'avversario. Anche Alexis, come tutti gli altri per come stanno giocando, merita fiducia. L'importante è farsi trovare pronti".


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner