Caricamento...
conferenza-stampa30 settembre 2020

PIOLI: "VOGLIAMO CENTRARE IL PRIMO OBIETTIVO"

Le parole del Mister, in conferenza, alla vigilia della trasferta di Europa League contro il Rio Ave

Ecco il Rio Ave, ecco il playoff di Europa League, ultimo turno preliminare per l'accesso alla fase a gironi. I rossoneri saranno di scena a Vila do Conde contro la formazione portoghese, che ha superato ai rigori il Beşiktaş nel turno precedente. Mister Pioli, nella conferenza stampa della vigilia, ha presentato la delicata sfida in diretta su AC Milan Official App.  

L'APPROCCIO ALLA PARTITA
"Siamo abituati a dare il massimo, e questo deve essere l'approccio e mentalità che la squadra deve avere sempre. I primi due preliminari ci hanno ben allenato, ma vale anche per i nostri avversari. Ci vuole tanto rispetto loro ma anche consapevolezza delle nostre qualità. Questa partita deve essere un'opportunità di crescita al cospetto di una squadra che ha vinto due preliminari in trasferta, che è molto tecnica, ci sarà bisogno di una prestazione di alto livello". 

L'ANALISI DEL RIO AVE
"Sicuramente è un formazione che attraverso il fraseggio vuole comandare la partita. Noi dobbiamo evitare questo, essere compatti e aggressivi per togliere il palleggio agli avversari e allo stesso tempo lucidi per capire quando farlo e quando essere attendisti. La partita pesa, stiamo cercando di portare a casa il primo obiettivo di inizio stagione. Vogliamo entrare ai gironi e per farlo dobbiamo vincere domani sera contro una squadra che è più forte di quelle che abbiamo incontrato in precedenza".

L'ATTACCO PER DOMANI
"La scelta dell'attaccante titolare dipenderà da come vorremo giocare e interpretare la partita. Sono felicissimo della disponibilità di Leão, ma si sta allenando con noi solo da cinque/sei giorni. Sarà disponibile ma solamente per uno spezzone di gara. Credo che Rafa l'anno scorso abbia assimilato un nuovo modo di giocare e un nuovo ambiente, da lui mi aspetto tanto perché so che può darci tanto". 

LA DIFESA
"La difesa sta facendo bene, giocare spesso insieme aiuta a conoscersi sempre meglio. Domani in campo servirà compattezza da parte di tutta la squadra". 

I SINGOLI
"Io mi auguro di non dover utilizzare Kessie come difensore centrale, sarebbe un ripiego se ci venisse a mancare uno dei due centrali. E spero non sia necessario. Franck Kessie è un ragazzo sempre positivo, concentrato e disponibile ad aiutare i compagni in difficoltà. Díaz ha preso buone posizioni in campo, a livello di ritmo e intensità può fare meglio ma, anche durante gli allenamenti, sta crescendo molto. Ha qualità, può e deve determinare". 

IL RECUPERO DEGLI INFORTUNATI
"Romagnoli sta rientrando in gruppo, potrà allenarsi con noi al rientro dal Portogallo. Per lui sarà importante il lavoro durante la sosta, lo stesso vale per Conti. Musacchio è in crescita, non so se sarà pronto subito dopo la sosta". 

IL SALUTO A PAQUETÁ
"Ringrazio Lucas perché è stato sempre disponibile, non ha mai fatto mancare passione e disponibilità. Gli faccio un grande in bocca al lupo, rimane un giocatore importante". 

LA STORIA DEL MILAN NELLE COPPE
"Normale che ci sia pressione su di noi, il nome Milan porta delle responsabilità in più, ma avere aspettative è un privilegio, significa che siamo tornati a certi livelli". 

LA CRESCITA DEL GRUPPO
"È il gruppo che sta diventando leader, non solo i singoli, c'è voglia di stare insieme e di essere soddisfatti e felici. Ibra non sarà in campo ma è sempre dentro il gruppo, in tutto e per tutto. Sta sentendo e stimolando i compagni di squadra". 


Sono disponibili le nuove maglie per la stagione 2020/21: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner