Caricamento...
conferenza-stampa08 luglio 2021

PIOLI: "DOBBIAMO ESSERE AMBIZIOSI"

Le parole del Mister, in diretta, nel giorno del raduno a Milanello

È il primo giorno di scuola, l'alba di una nuova stagione. Con il raduno a Milanello è iniziato il 2021/22 rossonero. Mister Pioli, dopo il ritorno di gran parte giocatori dalle vacanze, ha parlato in conferenza stampa alle ore 14.00 presentando temi e argomenti della prossima stagione.

LA GIOIA DI BERGAMO
"Ce la siamo goduta tutta ma per pochi giorni, almeno io, perché poi ho iniziato subito a pensare alle cose stimolanti di questa stagione che dovremo affrontare. Ci siamo proiettati sulla nuova annata: oggi è il primo giorno, è emozionante come sempre e sarà bello rivedere i miei giocatori".

QUESTE SETTIMANE DI LAVORO
"Abbiamo cominciato un po' prima con l'obiettivo di fare le cose giuste con calma ed efficacia, per prepararsi bene ed evitare infortuni. Vogliamo sfruttare bene questo periodo, arriviamo da una stagione lunga e dispendiosa, mi auguro di ritrovare i ragazzi riposati e pronti. Siamo di nuovo qui, arriverà presto l'inizio della nuova stagione". 

IL MERCATO
"Il Club vuole cercare di far sì che il Milan sia competitivo, il nostro percorso è iniziato un anno e mezzo fa, dobbiamo ancora crescere e migliorare, alzare il livello della squadra. Come tutti preferirei avere tutta la rosa dal primo giorno ma conosco anche le dinamiche che ci sono, faremo le cose fatte bene per avere un Milan che trovi continuità di prestazioni e risultati. Ho già parlato con Maignan, abbiamo preso un ottimo ragazzo, ora dovrà riposare dopo l'Europeo per presentarsi in forma e carico per la stagione". 

GLI OBIETTIVI
"Mi auguro anzitutto che la prossima stagione sia quella del ritorno alla normalità, con i tifosi allo stadio. Vorremmo riassaporare quelle emozioni e quelle sensazioni, per il calcio e per i tifosi. Noi ci vogliamo confermare come una squadra competitiva, che sappia esprimere un buon calcio e se la possa giocare con chiunque. Abbiamo sorpreso tutti l'anno scorso e vorremmo farlo anche quest'anno. Quello che diremo da oggi fino al 22 agosto saranno solo parole, poi però sarà il campo a determinare tutto: vogliamo e dobbiamo essere ambiziosi e avere il fuoco dentro, il desiderio di crescere ancora". 

ADDII E PRESENZE
"Kessie è cresciuto tanto come molti suoi compagni, è molto forte e ha dato tanto alla squadra, sappiamo quanto sia importante e allo stesso tempo quanto lui sia felice di stare al Milan. Ci siamo sentiti, si è riposato, si è sposato e ora andrà alle Olimpiadi: l'ho trovato sereno, motivato e pronto a tornare forte come prima. Ho legato molto con i giocatori della scorsa stagione, Gigio e Hakan hanno dato tanto a questa squadra fino all'ultimo giorno. Li ringrazio per tutto, hanno fatto le loro scelte e noi ora abbiamo la nostra strada da percorrere. Sono sicuro di ritrovare un gruppo motivato, pronto a crescere e a dare tanto, a mettersi in discussione. Ci servono giocatori di qualità, perché con qualità e spirito si può andare lontano. Mi interessa che arrivi un giocatore di qualità, che voglia il Milan e che voglia lavorare con noi. Mi aspetto una crescita da tutti i miei giocatori, tanto da Leão quanto da molti altri giocatori". 

LA CHAMPIONS LEAGUE
"Sarà il campo a determinare quello che sarà il successo o meno della nostra stagione, ci dobbiamo preparare bene e dobbiamo completare la squadra, lavoreremo per farci trovare pronti a un livello assoluto come quello della Champions League". 

IL CAPITANO
"Il capitano è sempre stato ed è tuttora Alessio Romagnoli. Abbiamo più capitani all'interno della squadra, insieme al Club stabiliremo i vice". 

LE CONDIZIONI DI IBRA, CALABRIA E BENNACER
"Zlatan l'ho sentito quotidianamente, oggi l'ho trovato bene ma ci vorranno 10/15 giorni prima di rivederlo in campo. Le prospettive sono buone, ci auguriamo di averlo a disposizione per l'inizio del campionato. Calabria ha fatto una visita ieri, lui dovrà lavorare a parte per poco tempo mentre Isma lavorerà con il gruppo già da oggi". 

SIMON KJÆR
"Ha vissuto un'esperienza delicata, molti si sono stupiti ma per noi non è stata una sorpresa, conosciamo bene le doti umane del ragazzo. Ci siamo sentiti spesso, anche ieri dopo la partita e nei prossimi giorni per determinare per lui un periodo di riposo dopo un Europeo dispendioso". 

IL RISCATTO DI TOMORI  
"Fikayo ha dimostrato caratteristiche importanti, si è calato con convinzione e mentalità nel nostro sistema di gioco dando sempre il 110%. La società ha fatto un grande sforzo per un giocatore che è già ma può diventare ancora più importante per questa squadra". 

IL LIVELLO DEL CAMPIONATO
"Tante squadre avranno tutte lo stesso obiettivo, lo Scudetto o le prime quattro posizioni. Mi spiace che non ci sia più Antonio Conte ma è stimolante salutare i ritorni di Allegri, Spalletti, Sarri e Mourinho. Affrontarli significa crescere e poter migliorare ulteriormente". 

TATTICA E POSIZIONI IN CAMPO
"Io sono aperto a tutte le soluzioni, l'importante è mettere i giocatori in condizione di fare il massimo. Dovremo cercare di fare la partita e di dominarla. Non sono ancorato a posizioni fisse, il nostro diventerà sempre di più un sistema fluido in costruzione e in fase offensiva". 


#BackHome, Capsule Collection: scopri la nuova collezione per celebrare il nostro ritorno in Champions League!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner