Caricamento...
conferenza-stampa08 gennaio 2022

PIOLI: "SERVIRÀ UNA PROVA SERIA E SOLIDA"

Le parole del Mister alla vigilia di Venezia-Milan

Dopo l'esordio casalingo vincente, arriva la prima trasferta del 2022. Domenica 9 gennaio alle 12.30 il Milan sarà di scena Venezia nella 21° giornata di Serie A: alla vigilia, a Milanello, si è svolta la conferenza stampa di Mister Pioli. Queste tutte le sue parole, trasmesse in diretta su Milan TV, YouTube e Twitch:

VERSO VENEZIA-MILAN
"Domani ci vorrà una prestazione seria e solida, dovremo muoverci tanto e mantenere l'ampiezza. Il Venezia è ben allenato, rapido e tecnico. Zanetti è un allenatore giovane ma con idee chiare e precise. Caldara? Sono felice che stia trovando continuità, è un ottimo professionista".

STAGIONE A OSTACOLI
"Questa e anche le prossime saranno partite difficili, ci vorrà grande attenzione. Dobbiamo pensare a noi, non agli altri, e poi a fine stagione tireremo le somme. Ogni vittoria ti dà nuovo entusiasmo. Il campionato è questo per tutti, ci sono dei problemi oggettivi ma dobbiamo adattarci, siamo felici di aver giocato giovedì e di rigiocare domenica contro un avversario che ha riposato".

LA SQUADRA
"La squadra ha senso di responsabilità e unione, lavora con voglia e passione: la nostra forza è il gruppo. La squadra l'ho vista bene, vediamo oggi e poi domani farò le scelte migliori. Non guarderò alle diffide, tutte le partite sono importanti e valgono tre punti; poi visto il periodo dobbiamo spronare tutti a essere pronti. Di solito quando vinciamo corriamo meno degli avversari perché teniamo di più la palla, con la Roma siamo stati bravi nella gestione. L'importante è mettere sempre la giusta intensità. Palle inattive? Ci lavoriamo perché sappiamo quanto possano incidere nelle situazioni di campo".

(NUOVA) IPOTESI STADI CHIUSI
"È un momento particolare e imprevedibile, dobbiamo rispettare regole e protocolli per essere il più possibile in sicurezza. Abbiamo sofferto tanto l'assenza dei tifosi allo stadio, sembrava quasi un'abitudine, ora abbiamo riassaporato la bellezza e l'importanza della loro energia e del loro sostegno, speriamo non si debba tornare con gli stadi a porte chiuse per permetterci di continuare a giocare".

GIOVANI IN COPERTINA
"Leão non è ancora al 100% ma si sta avvicinando, ha bisogno ancora di minutaggio. Mi ricorda Henry, soprattutto nei suoi movimenti a inizio carriera, deve continuare a lavorare con determinazione e ambizione perché può diventare un grande giocatore a livello europeo e mondiale. Il segreto di Tonali è il talento che ha ma anche la mentalità che ha quando lavora e gioca. Ha avuto una crescita così esponenziale da essere sempre abile e consapevole sia nella fase di costruzione che in quella difensiva, probabilmente è il più forte giovane che abbia mai allenato".

GLI ALTRI SINGOLI
"Ibrahimović è sempre arrabbiato per spronare se stesso o i compagni, con la Roma a parte il rigore sbagliato è felice di essere entrato bene; se giocherà e se la sentirà calcerà anche il prossimo rigore. Bakayoko all'inizio ha avuto difficoltà per via della condizione fisica, poi si è dovuto adattare; aveva bisogno di tempo ma è forte, può fare meglio e darci una grossa mano. Hernández con la Roma ha giocato la sua miglior prestazione stagionale per applicazione e attenzione, solo se ti alleni in un certo modo puoi giocare in un certo modo e si è preparato alla perfezione alla gara; deve andare avanti così perché ha caratteristiche fondamentali per noi. Rebić è un attaccante forte, ha qualità e aggressività, ha fatto benissimo sia da esterno che da punta centrale ma al di là del ruoloha bisogno di tornare in forma per tornare a essere un'arma in più".

LA FINALE DI SUPERCOPPA ITALIANA FEMMINILE
"Facciamo un grande in bocca al lupo alle rossonere, stamattina ho sentito Ganz prima di questa partita importante e speriamo possano iniziare il nuovo al meglio con una vittoria e quindi un trofeo".


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner