focus22 agosto 2021

ALESSANDRO FLORENZI: IL NOSTRO FOCUS

Caratteristiche, numeri e curiosità sul terzino azzurro, nuovo acquisto rossonero

Dopo un Campione del Mondo in carica (Olivier Giroud), a Milanello arriva anche un fresco vincitore dell'Europeo 2020. Alessandro Florenzi è il nuovo rinforzo per la retroguardia del Milan, anche se sarebbe limitante circoscriverlo solo a un ruolo difensivo. Sin dalle sue prime stagioni, infatti, l'ultimo arrivato in casa rossonera si è da sempre distinto per una particolare duttilità tattica: il suo riferimento è prevalentemente sulla catena di destra, ma in carriera Florenzi si è fatto apprezzare tanto come terzino quanto come esterno di centrocampo o d'attacco. Caratteristiche che quindi potrebbero renderlo una pedina molto importante negli schemi di Mister Pioli.

Alessandro nasce a Roma l'11 marzo del 1991 e, dopo i primi calci tra l'Axa Calcio e la Lodigiani, a 11 anni entra a far parte del settore giovanile della Roma. In giallorosso scala prima la piramide del calcio giovanile, conquistando - da capitano - lo Scudetto Primavera nel 2011 con 15 gol stagionali. Lo stesso anno arriva anche il debutto in A, subentrando a Totti in un Roma-Sampdoria. La stagione successiva viene girato in prestito in Serie B, a Crotone, ed è questa l'esperienza che lo consacra: con 35 presenze e 11 gol vince il premio di miglior giovane del campionato. Torna in giallorosso agli ordini di Zdeněk Zeman, e non fatica a imporsi come titolare, segnando a San Siro (contro l'Inter) la sua prima rete in Serie A. 

Con la Roma complessivamente sono 279 le presenze, tra il 2011 e gennaio 2020, con 28 gol, il più bello dei quali è senza dubbio il primo in carriera in Champions League: una rete, quella al Barcellona nel settembre 2015, che gli è valsa anche la nomination per i Puskás Award. A chiudere la storia in giallorosso ci sono due prestiti all'estero. Il primo a Valencia - 14 presenze nella seconda metà del 2019/2020 - e il secondo, più recente, al Paris Saint-Germain: nella scorsa stagione 36 le presenze con 2 gol e le vittorie in Supercoppa e Coppa di Francia. 

La carriera di Florenzi si è distinta anche per le esperienze con la nazionale azzurra. In Under-21 esordisce nel 2011 e nel 2013 è titolare della squadra che cede soltanto in finale alla Spagna nell'Europeo di categoria in Israele; mentre attualmente sono 45 - con 2 gol - le presenze in Nazionale maggiore. Il debutto risale al 2012 in amichevole contro la Francia ma l'ingresso in pianta stabile nelle gerarchie azzurre arriva nel cammino verso Euro 2016, che gioca da titolare. Da protagonista doveva essere anche la sua avventura a Euro 2020, se non fosse stato per l'infortunio all'esordio contro la Turchia: i minuti finali contro l'Inghilterra a Wembley sono stati anche un premio al suo recupero lampo. Ora, invece, un nuovo capitolo: quello con la maglia rossonera.


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner