serie-a28 giugno 2020

IL MILAN SI RIPRENDE SAN SIRO, 2-0 ALLA ROMA

Vittoria meritata e preziosa per i rossoneri, decidono Rebić e Çalhanoğlu

Una vittoria importante e meritata, battendo un forte avversario e tenendo anche la porta inviolata. I rossoneri, al ritorno a San Siro, superano 2-0 alla Roma grazie a uno scatto imprendibile nella seconda metà della ripresa: decisivi i gol di Rebić e di Çalhanoğlu su rigore. È il secondo successo consecutivo al termine della terza partita dopo la ripresa, un certificato di buona, buonissima salute da parte della squadra di Mister Pioli. Un risultato ottenuto con voglia, uscendo alla distanza e colpendo nel finale. Ci voleva, e mancava, di imporsi in un big match, avendo la meglio rispetto a uno degli avversari davanti in classifica. Bene il collettivo, solido ed efficace, ottima la prestazione di diversi singoli. La 28° giornata di Serie A regala al Milan tre punti molto pesanti, che permettono di salire a quota 42 e di rimanere al settimo posto, in piena lotta europea. Ci sarà poco tempo per festeggiare, perché il prossimo impegno - in trasferta - si giocherà già mercoledì alla 21.45 allo stadio Mazza di Ferrara, domicilio della SPAL. Avanti così.

GUARDA: LA GALLERY DI MILAN-ROMA

LA CRONACA
Emozioni ancora prima del fischio d'inizio a San Siro con il ricordo delle vittime di Covid-19 e l'omaggio a Pierino Prati. Roma più offensiva in avvio e pericolosa al 20', quando Dzeko incorna da pochi passi non inquadrando la porta. I rossoneri si scuotono e al 27' rispondono: azione corale in velocità, sponda al volo di Rebić a liberare Bonaventura che si coordina in area calciando alto. Occasione molto più grande al 39', stavolta per Çalhanoğlu che di testa, sottomisura, manda sopra la traversa il buon cross di Hernández. La partita fatica ad accendersi, duplice fischio dopo due minuti di recupero.
La ripresa comincia con lo stesso copione, arrivano in fretta i primi cambi. Milan più aggressivo e offensivo, sale in cattedra il portiere avversario: al 65', dopo un uno-due tra Çalhanoğlu e Saelemaekers, deviando il mancino piazzato dello stesso Hakan; al 67' smanacciando il destro velenoso (deviato) dal limite di Paquetá. Poi, al 76', il Diavolo passa: non basta un altro miracolo di Mirante su Rebić a botta sicura, Ante raccoglie la corta respinta e gonfia la rete al termine di un rocambolesco batti e ribatti. I rossoneri mettono la freccia, i giallorossi mollano. Nel finale, all'89', arriva anche il raddoppio: Hernández si conquista un rigore (affossato da Smalling), dal dischetto Çalha realizza di potenza. Triplice fischio dopo cinque minuti di recupero.

IL TABELLINO

MILAN-ROMA 2-0

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti, Kjær, Romagnoli, Hernández; Kessie, Bennacer; Castillejo (9'st Saelemaekers), Bonaventura (9'st Paquetá), Çalhanoğlu; Rebić (33'st Leão). A disp.: Begović, A. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Laxalt; Brescianini, Biglia, Krunić; Maldini. All.: Pioli.

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Zappacosta, Smalling, Mancini, SpinazzolaKolarov; Cristante (36'st Pastore), Veretout; Kluivert (13'st Perez), Pellegrini (36'st Diawara), Mkhitaryan (24'st Perotti); Dzeko (24'st Kalinic). A disp.: Fuzato, Cardinali; Bruno Peres, Fazio, Ibanez, Kolarov; Villar; Under. All.: Fonseca.

Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Gol: 31'st Rebić (M), 44'st rig. Çalhanoğlu (M).
Ammoniti: 22' Pellegrini (R), 41' Castillejo (M), 17'st Rebić (M), 46'st Veretout (R).

 

È possibile contribuire alla raccolta fondi di Fondazione Milan a supporto della distribuzione di generi alimentari promossa dal Comune di Milano per le famiglie più deboli della città.

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner