settore-giovanile27 febbraio 2021

LA PRIMAVERA RIPARTE CON EL HILALI: 2-1 ALL'ASCOLI

I rossoneri tornano al successo imponendosi sui marchigiani e vanno a quota 18 punti in classifica

Una grande mezz'ora di gioco e i primi due gol stagionali di Youns El Hilali sono le chiavi del ritorno al successo, dopo due sconfitte consecutive, del Milan Primavera: l'Ascoli fanalino di coda va ko per 2-1 al Vismara, al termine di un match complessivamente ben condotto dai rossoneri ma messo a rischio da qualche ingenuità difensiva di troppo. La sesta vittoria stagionale riavvicina la zona playoff, e Mister Giunti alla fine può sorridere per i segnali di ripresa lanciati dalla squadra dopo i ko con Sampdoria e Inter. Oltre alla doppietta del match winner, da registrare anche la belle prestazioni di Filì, Bright e Nasti; rossoneri bravi a non rischiare nel finale, anche dopo essere rimasti in dieci per l'espulsione di Obaretin. Il prossimo appuntamento sarà sabato 6 marzo, quando alle ore 13.00 il Milan sarà di scena sul campo della Fiorentina con l'obiettivo anche di "vendicare" la sconfitta subita nelle scorse settimane in Coppa Italia Primavera.

GUARDA LA GALLERY DI MILAN-ASCOLI

LA CRONACA

Qualche novità di formazione per Mister Giunti, che rispetto al ko con la Samp ripropone dall'inizio Tahar, Tonin e capitan Brambilla. La sfida inizia nel migliore dei modi per i rossoneri, subito in controllo con un possesso palla avvolgente: al 6' un guizzo di El Hilali lancia a rete Nasti, che viene atterrato in area. È rigore, trasformato dallo stesso El Hilali. È anche un gol che sblocca l'italo-marocchino, che firma il 2-0 al 22' con un destro potentissimo dal limite dell'area che non lascia scampo a Bolletta. I rossoneri sfiorano il 3-0 con Tonin, la cui conclusione viene deviata in corner. La reazione ascolana è tutta in un'iniziativa di D'Agostino, che al 35' viene atterrato in area da Kerkez: Alagna trasforma il rigore che riporta in gara gli ospiti.
La ripresa parte con Filì dentro al posto di Tahar e il Milan subito pericoloso con una conclusione centrale di El Hilali. La prima mezz'ora, però, vede poche occasioni per entrambe le squadre, con la partita che segue il leit-motiv della prima frazione. Da applausi al 77' Filì, freddo e attento nel fermare un pericoloso contropiede ascolano, mentre una svolta arriva tre minuti più tardi quando Obaretin rimedia il secondo giallo per un fallo a metà campo su Cudjoe, lasciando il Diavolo in dieci. Nonostante l'inferiorità numerica, sono i rossoneri a creare l'occasione più pericolosa nei minuti finali, quando Bright calcia alto.

IL TABELLINO

MILAN - ASCOLI 2-1

MILAN (3-4-3): Moleri; Tahar (1'st Filì), Michelis, Obaretin; Bright, Brambilla, Frigerio, Kerkez (17'st Oddi); Tonin (33'st Di Gesù), Nasti (17'st Olzer), El Hilali. A disp.: Pseftis, Desplanches; Pobi, Grassi, Mionić, Robotti, Saco. All.: Giunti.
ASCOLI (4-3-1-2): Bolletta; Gurini, Markovic, Alagna, Pulsoni (26'st Marucci); Lisi, Ceccarelli (33'st Re), Colistra; Olivieri; D'Agostino, Intinacelli (33'st Cudjoe). A disp.: Raffaelli, D’Ainzara, Suliani, Rosolino, Silvestri, Riccardi, Marucci, Palazzino, Luongo. All.: Seccardini.

Arbitro: Caputi di Livorno.
Gol: 7' rig. e 21' El Hilali (M), 36' rig. Alagna (A).
Ammoniti: 39' Nasti (M).
Espulsi: 35'st Obaretin (M).


Sono disponibili le nuove maglie PUMA per la stagione 2020/21: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner