settore-giovanile18 dicembre 2021

LA PRIMAVERA VINCE ANCORA: 4-2 AL PESCARA

Grande primo tempo dei rossoneri che ottengono la terza vittoria consecutiva

Nella nebbia di Milano la Primavera rossonera splende ancora. Contro il Pescara arriva la terza vittoria consecutiva in campionato, meritatissima anche se con qualche errore che avrebbe rischiato di riaprire un risultato mai in discussione. Doppietta di Traorè, che ha propiziato anche l'autorete che ha aperto le marcature dopo 22 secondi di gioco, gol finale di Nasti su calcio di rigore: dopo quelle con SPAL e Sampdoria, ecco dunque il terzo successo di fila, che certifica ufficialmente il momento migliore della stagione della formazione di Mister Giunti. Sono ora 17 i punti in classifica, a sole due lunghezze dalla cosiddetta "quota playoff": nuovi scenari, dunque, pur mantenendo la testa ben salda sul frangente positivo e sulla prossima sfida contro il Bologna, in programma mercoledì alle 14.30. 

GUARDA: LA GALLERY DI MILAN-PESCARA

LA CRONACA
Approccio devastante del Milan al match: dopo appena 22 secondi Traorè sfonda in area e sul suo cross è decisiva la deviazione di Scipione per l'1-0 immediato. I rossoneri hanno il merito di insistere e non fermarsi, e così al 4' arriva subito il raddoppio. Nasti vola via in contropiede e davanti al portiere, con molto altruismo, serve Traorè per il 2-0. Dopo una fase di gestione andiamo vicini al tris con il diagonale velenoso di Kerkez, che sibila vicino al palo alla sinistra di Lucatelli. Una disattenzione in disimpegno costa però caro e rimette in partita il Pescara al 42', con il gol di Blanuta. Passa un solo minuto e Traorè, assoluto protagonista della prima frazione, ristabilisce le distanze: assist di Gala - che si riscatta immediatamente dopo l'errore sul gol ospite - e Chaka di sinistro non lascia scampo, 3-1. Gli abruzzesi restano in 10 a inizio ripresa per il rosso diretto a Sayari, sanzionato per un colpo a palla lontana ai danni di Gala. Nonostante l'inferiorità, gli ospiti riescono a trovare al 67' il gol del 3-2 ancora con Blanuta, che aggancia un lungo lancio e batte Jungdal. Anche in questo caso, però, i ragazzi di Giunti ci mettono poco a rimettere 2 gol di distanza con gli avversari: al 70' Nasti viene steso in area di rigore da Lucatelli, lui stesso si occupa della battuta del calcio di rigore. Esecuzione perfetta per il 4-2, il risultato non cambia più. 

IL TABELLINO

MILAN-PESCARA 4-2

MILAN (4-3-3): Jungdal; Coubis, Stanga, Nsiala, Kerkez; Di Gesù, Eletu (40'st Alesi), Gala (19'st Robotti); Traorè (19'st Roback), Nasti (31'st Rossi), Capone (19'st El Hilali). A disp.: Desplanches, Pseftis, Obaretin, Camara, Bozzolan. All.: Giunti.

PESCARA (4-4-2): Lucatelli; Staver, Scipione, Palmentieri, Colarelli (31'st Dieye); Colazzilli, Sanogo, Delle Monache (40'st Stampella), A. Mehic (21'st Kuqi); Blanuta, Sayari. A disp.: Servalli, Postiglione, Mandrone, Scipione, Braccia, D. Mehic. All.: Iervese.

Arbitro: Pascarella di Scafati.
Gol: 1' aut. Scipione (M), 4' Traorè (M), 42' Blanuta (P), 43' Traorè (M), 17'st Blanuta (P), 26'st Nasti (M).
Ammoniti: 16' Scipione (P), 37' Sanogo (P).
Espulsi: 11'st Sayari (P).


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner