statistiche24 febbraio 2022

MILAN-UDINESE: I DUELLI

L'analisi dei potenziali testa a testa della sfida di domani sera a San Siro

A San Siro di venerdì, per un anticipo da non sbagliare. I rossoneri affrontano l'Udinese, che negli ultimi due precedenti ci ha costretti due volte al pareggio in extremis. Un incrocio delicato, dunque, contro una formazione fisica, molto abile a chiudere gli spazi e a ripartire. Andiamo ad analizzare quelli che potranno essere i duelli più interessanti tra rossoneri e bianconeri. 

SANDRO TONALI vs WALACE
Battaglia di muscoli in mezzo al campo tra due "sempre presenti". 25 presenze stagionali in Serie A per Sandro, 23 per Walace, che è il giocatore dell'Udinese che ha giocato più partite di questa Serie A. Quella contro i bianconeri, qualora figurasse tra gli 11 iniziali, sarà la 50ª presenza da titolare in tutte le competizioni con la maglia del Milan per il numero 8. Il classe 2000 è una garanzia di quantità e qualità, sia in fase di rottura che in quella di impostazione della manovra, come confermato da due dati significativi: è il rossonero con più cross (80) e passaggi (535) effettuati nella metà campo offensiva, ma anche con più falli commessi (31). Sandro ha anche trovato la rete in due occasioni in questa stagione, a San Siro contro il Cagliari e a Bergamo contro l'Atalanta, saltando pochissime partite. Numeri simili anche per il brasiliano dell'Udinese, campione olimpico a Rio 2016, che conta 578 passaggi nella metà campo offensiva, più di qualunque compagno bianconero, e 53 contrasti. Sarà dunque una battaglia di muscoli e di geometrie in mediana. 

RAFAEL LEÃO vs GERARD DEULOFEU
Entrambi, Rafa e Gerard, fanno del dribbling la propria arma migliore. Due giocatori simili sotto certi aspetti ma agli antipodi sotto altri. Dai loro piedi, però, potrebbero passare le sorti di Milan-Udinese. Rafa, che contro l'Udinese esordì in Serie A nell'agosto 2019, ha saltato la sfida di andata, giocatasi una settimana esatta dopo il suo infortunio a San Siro con la Salernitana. Domani sarà in campo, pronto a trascinare il Milan, e i numeri sono dalla sua: il portoghese guida il campionato per numero di movimenti palla al piede terminati con una conclusione (24), situazioni di gioco che gli hanno fruttato 3 reti, ed è il rossonero con più tiri nello specchio (23) e dribbling tentati (100). Nel 2021/22 ha finora fatto registrare 10 gol e 6 assist tra tutte le competizioni. I friulani ripongono le loro speranze nell'estro di Deulofeu, che ha giocato le sue prime 17 partite di Serie A con la maglia del Milan nella stagione 2016/17, con 4 reti e 3 assist. La sua leadership è emersa in maniera particolare in questa stagione, in cui ha preso parte a 9 gol (7 centri e 2 assist), ed è il bianconero con più tiri nello specchio (20), cross effettuati (94) e dribbling tentati (72).

THEO HERNÁNDEZ vs NAHUEL MOLINA
Due frecce sulle fasce: Theo contro Nahuel, due giocatori estrosi e di corsa, in grado di decidere le partite. Theo, insieme a Leão, è uno dei due giocatori di questa Serie A che hanno percorso più metri con movimenti palla al piede in avanti. Con l'assist per la rete di Messias contro la Salernitana, il francese ha raggiunto quota 6 passaggi vincenti in una singola stagione, il suo record personale, a cui vanno aggiunti i 3 forniti in Coppa Italia. Dall'altra parte ci sarà Nahuel Molina, che in questa stagione ha giocato indifferentemente a destra e a sinistra senza mai calare in rendimento e affidabilità. Il nazionale argentino (14 presenze con la Selección) ha già segnato 4 gol in questo campionato (più 1 in Coppa Italia) e sta vivendo un momento di forma importante. Ha segnato uno dei gol decisivi per la vittoria in extremis sul Torino e contro la Lazio, nell'ultimo turno, solo la traversa ha evitato che segnasse un'altra rete decisiva nel finale di partita. Che giochi a destra o a sinistra, il classe 1998 sarà una spina nel fianco. 

FIKAYO TOMORI vs RODRIGO BECÃO
Difensori rocciosi a confronto, Fik contro Rodrigo. Il rossonero è da poco rientrato a pieno regime e sta ancora cercando la forma migliore ma è, numeri alla mano e non solo, un pilastro della retroguardia di Mister Pioli. Un esempio? L'inglese è leader nelle graduatorie dei contrasti (44), delle respinte difensive (52), dei passaggi effettuati (1066) e dei palloni intercettati (31). La difesa di Cioffi sarà invece guidata da un difensore brasiliano che quando vede i rossoneri si esalta: parliamo di Rodrigo Becão. Il 26enne ha all'attivo 2 gol in Serie A, entrambi contro il Milan: il primo nell'agosto del 2019 alla Dacia Arena, il secondo nella gara di ritorno della scorsa stagione a San Siro. Becão è inoltre il giocatore di movimento dell'Udinese rimasto in campo per più minuti nella Serie A in corso (1965) ed è sempre più una garanzia, in quella che è la sua terza stagione in Friuli e in Serie A. 


Sono disponibili le maglie PUMA AC Milan per la stagione 2021/22: acquistale ora!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner