10 luglio 2016

CHANTAL BORGONOVO IN ESCLUSIVA A MILAN TV

Parla la moglie dell'ex rossonero Stefano Borgonovo: Finale EURO 2016, Fondazione e...Berlusconi

10 Luglio 2016: data qualunque per molti di noi. Non per Chantal Borgonovo. No, perché per Chantal questo giorno ha un sapore speciale. Qualche giorno fa, infatti, è arrivato un invito, mittente Cristiano Ronaldo: "Conosco Cristiano tramite il suo procuratore. L'ho incontrato qualche volta e posso confermare che è sempre stato vicino alla Fondazione Stefano Borgonovo. Tutto questo è stato possibile grazie a Carlo Ancelotti che, durante la sua permanenza come allenatore del Real Madrid, gli ha parlato di Stefano: il racconto, ovviamente, ha sensibilizzato Cristiano su quella che è stata la vicenda di mio marito e sul lavoro che stiamo facendo con la Fondazione negli ultimi anni. Così ha deciso di darci una mano, perché è chiaro che l'eco mediatico di questo invito per assistere alla finale del Campionato Europeo è enorme e questo è funzionale al nostro lavoro per far si che il messaggio della Fondazione venga veicolato a far conoscere sempre di più la SLA".

MONDO DEL CALCIO
Nel calcio, la famiglia Borgonovo, ha sempre trovato grande sostegno: "Con la Fondazione vogliamo crescere e per questo stiamo contattando tutti i più grandi allenatori a partire da Ancelotti, Guardiola, Ranieri, insomma tutti grandissimi personaggi in grado di cambiare realmente le cose, ed è quello che poi Stefano ha scritto nelle pagine del suo libro, ovvero che il calcio può essere determinante per sconfiggere la SLA".

EVENTI
Sguardo al futuro ma anche al presente con le idee già ben definite: "A Luglio ci sarà un evento a Gallipoli dedicato a noi, mentre per l'autunno stiamo lavorando per organizzare una serie di manifestazioni che potrete seguire anche attraverso il sito internet (www.fondazionestefanoborgonovo.it) e la pagina Facebook".

GRAZIE PRESIDENTE
Infine un sentito ringraziamento ad una persona speciale per Chantal: "Approfitto, visto che sono su Milan TV, per ringraziare pubblicamente una persona che non ho ancora avuto il piacere di conoscere: il Presidente Silvio Berlusconi. Questo perché da quando, nel 2008, Stefano ha reso nota la sua malattia, il Milan c'è sempre stato vicino aiutando con costanza la Fondazione e io sapevo che, se avessi avuto qualsiasi tipo di problema personale, avrei potuto sempre contare sulla bellissima famiglia del Milan. Mi piacerebbe prossimamente incontrare e conoscere il Presidente".

Selezionate per te

Club  

IL SALUTO A TASSOTTI E MALDERA

<p>I loro contratti erano in scadenza il 30 Giugno 2017, oggi la rescissione consensuale. Il Milan, per Mauro Tassotti e Andrea Maldera, non pu&ograve; e non vuole limitarsi ad una nota d'ufficio.&nbsp;</p>

PRIMA SQUADRA

BIGLIETTI

Condividi il tuo tifo e la tua passione per il Milan