champions-league03 novembre 2021

MILAN-PORTO: MATCH PREVIEW

Quarta giornata di Champions League: la nostra guida alla sfida di San Siro

Ultima chiamata per il treno Champions League: i rossoneri ritrovano l'Europa a San Siro ospitando il Porto di Sérgio Conceição in una sfida da dentro o fuori. Ci avviciniamo alla sfida di questa sera, con il calcio d'inizio fissato per l'inedito orario delle 18.45, con la nostra Preview.

QUI MILANELLO
Con il 1° posto in campionato confermato dopo il successo di Roma, in casa rossonera è tanta la voglia di sbloccare la classifica in Champions League. Rispetto al match d'andata al do Dragão ci sono tre recuperi importanti per Mister Pioli: Díaz, Hernández e Kessie, tutti protagonisti in campo all'Olimpico. Da tenere in conto anche la migliore condizione fisica, rispetto a due settimane fa, di Giroud e Ibrahimović, entrambi in gol nelle rispettive ultime apparizioni da titolari e attesi a una nuova staffetta in avanti nel consueto 4-2-3-1 rossonero.

"In Champions non siamo ancora riusciti a regalare ai nostri tifosi le soddisfazioni che meritano, abbiamo un'altra opportunità e le grandi squadre sanno cogliere queste occasioni - ha dichiarato Pioli alla vigilia in conferenza stampa -. Mi aspetto tanto dalla mia squadra perché sarà un crocevia fondamentale e non possiamo sbagliare. Ci crediamo perché abbiamo le qualità, abbiamo una partita per sistemare la situazione dopo gli errori della gara d'andata". 

QUI PORTO
Rispetto al match di due settimane fa, percorso netto per i lusitani in campionato con i successi su Tondela (3-1) e Boavista (4-1), intervallati però da un ko per 3-1 in Taça da Liga contro il Santa Clara. A San Siro si incroceranno due squadre attualmente al comando condiviso dei rispettivi campionati, dato che il Porto in Primeira Liga guarda tutti dall'alto - insieme allo Sporting - con 26 punti in 10 giornate e un ottimo +18 di differenza reti (25 gol segnati e 7 subiti).

Niente turnover, per Conceição, nel match di sabato scorso contro il Boavista vinto con i gol di Díaz, Loader e la doppietta di Evanilson. Il Porto si è infatti schierato con un 4-2-3-1 che ha visto Diogo Costa tra i pali; João Mário, Pepe, Marcano e Zaidu in difesa; Uribe e Vítor Ferreira in mezzo al campo; Otávio, Evanilson e Díaz in appoggio all'unica punta Taremi. I portoghesi sono poi tornati al lavoro già nel pomeriggio di domenica, iniziando così l'avvicinamento verso il match di San Siro.

"Il Milan ha la sua storia e le sue qualità - ha dichiarato Conceição alla vigilia - e, a prescindere da chi giocherà, è una squadra fortissima. Troveremo un ambiente non facile, che non sarà a nostra favore. Sarà una partita molto difficile, tra due squadre di grande qualità, e noi dovremo giocare con l'obiettivo di vincere".

DOVE VEDERE IL MILAN IN TV
In Italia Milan-Porto sarà trasmessa in esclusiva da Amazon Prime Video: sarà la prima volta in assoluto per i rossoneri sulla piattaforma streaming, con il match che avrà la voce in telecronaca di Sandro Piccinini, accompagnato da Massimo Ambrosini per il commento tecnico.

Sui canali rossoneri, invece, l'appuntamento è con il Matchday di Milan TV, disponibile in abbonamento su SKY (canale 230), all'interno del palinsesto di DAZN o di Amazon Prime Video Channels, in abbonamento a €3.99 al mese con quindici giorni di prova gratuita. La diretta del pre-partita rossonero si aprirà alle 17.30, fino ad arrivare a 10 minuti dal calcio d'inizio di San Siro. Al termine, spazio di nuovo allo studio e alle interviste a caldo di Mister Pioli e dei giocatori.

QUI CHAMPIONS LEAGUE
Nonostante le tre sconfitte di misura nelle prime tre giornate, è tutto ancora aperto in chiave passaggio del turno per i rossoneri nel Gruppo B: il successo esterno del Liverpool a Madrid contro l'Atlético ha fatto sì che i punti di distacco dal 2° posto restassero a 4. I Reds di Klopp, che riceveranno i colchoneros di Simeone ad Anfield questa sera alle 21.00, guidano il girone a punteggio pieno con 9 punti, vedendo vicina la certezza degli ottavi di finale. Atlético e Porto entrambi a quota 4, Milan a 0 ma ancora in corsa per tutti gli obiettivi.

ARBITRO
Sarà Clément Turpin l'arbitro della sfida di San Siro: per il 39enne fischietto francese primo incrocio con il Milan in Champions League, visto che l'unico precedente risale a Milan-Arsenal del marzo 2018 in Europa League. Più vicina nel tempo l'ultima direzione di gara con il Porto, il ritorno dei quarti di finale contro il Chelsea lo scorso aprile. Complessivamente sono 9 le partite di Champions di squadre italiane arbitrate da Turpin, con 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. 


#BackHome, Capsule Collection: scopri la nuova collezione per celebrare il nostro ritorno in Champions League!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner