serie-a03 ottobre 2021

ATALANTA-MILAN: MATCH PREVIEW

Ultimo impegno prima della sosta: tutto sulla sfida di Bergamo

La sfida del Gewiss Stadium chiude, per il Milan di Stefano Pioli, il primo periodo intenso della stagione tra campionato e Champions League, data la sosta per le nazionali all'orizzonte. Quella contro i nerazzurri è una sfida da vincere, per restare nei piani alti della classifica e confermarsi in uno scontro diretto: una partita che andiamo a introdurre con la nostra Preview.

QUI MILANELLO
Reduce dal ko contro l'Atlético, ma anche dalle vittorie contro Venezia e Spezia in campionato, il Milan si ripresenta sul campo dei nerazzurri a caccia di un riscatto ma anche di una conferma. In caso di vittoria i rossoneri, che scenderanno in campo conoscendo il risultato del Napoli capolista, eguaglierebbero la loro migliore partenza in Serie A - nelle prime 7 partite - nell'era dei tre punti a vittoria. Soltanto nel 2003/04, infatti, il Milan è riuscito a collezionare 19 punti sui 21 disponibili a inizio campionato.

Nessun giocatore squalificato né diffidato per Mister Pioli. Confermata l'indisponibilità di Zlatan Ibrahimović che si va ad aggiungere a quella di Florenzi. Per i rossoneri, però, ci sono anche delle buone notizie: tornano a disposizione Simon Kjær e soprattutto Júnior Messias, atteso al debutto con la maglia del Milan.

"Abbiamo avuto i giorni adatti per recuperare, sia noi che i nostri avversari abbiamo giocato tante partite nell'ultimo periodo", le parole alla vigilia di Stefano Pioli. "Vogliamo fare una bella partita, giocandoci le nostre carte. Sarà uno scontro diretto, avremo grande rispetto dell'Atalanta ma anche tanta convinzione delle nostre qualità. Mi aspetto un'avversaria determinata e concentrata. È una partita da Champions League".

Caricamento...

QUI ATALANTA
Dopo un inizio altalenante, la squadra di Gian Piero Gasperini sembra avere ritrovato la migliore condizione nelle ultime uscite, come testimoniato dal successo europeo di mercoledì contro lo Young Boys e dai tre risultati utili maturati in campionato con le vittorie contro Salernitana e Sassuolo e il pareggio dell'ultima giornata contro l'Inter. Gli orobici, attualmente al posto con 11 punti, si stanno confermando come una delle più solide realtà del nostro campionato dopo un'estate che ha visto arrivare a Zingonia pochi volti nuovi: stiamo parlando di Musso, Demiral, Zappacosta e Koopmeiners.

Sia contro l'Inter che con lo Young Boys Gasperini ha proposto un 3-4-2-1 con diversi punti in comune: Musso tra i pali; linea difensiva con Tolói, Demiral e l'alternanza tra Palomino e Djimsiti come centrale di sinistra; Zappacosta e Gosens - infortunatosi in Champions e assente contro i rossoneri - ai lati di De Roon e di uno tra Freuler e Koopmeiners in mezzo; Pessina e Malinovskyi ad agire dietro l'unica punta Zapata.

"Veniamo da due incontri molto dispendiosi, ma ne siamo usciti bene, con credibilità: il risultato è una conseguenza della prestazione", ha detto ieri Gian Piero Gasperini. "Abbiamo dimostrato di essere in un buon momento. Il Milan è una squadra che è cresciuta molto: sta bene, è in salute e i risultati che sta ottenendo sono frutto delle prestazioni. Pioli ha fatto un grandissimo lavoro. Li affronteremo con grande determinazione: sarà una sfida importante per tutte e due le squadre".

PRE-PARTITA
16 i confronti in Serie A tra Gasperini e Pioli - conduce l'allenatore rossonero con 7 vittorie a 5 - mentre sono 120 i precedenti, sempre nel massimo campionato, tra Dea e Diavolo, con il Milan avanti sia nel conto complessivo (52 vittorie a 25) che in quello che tiene conto soltanto delle partite giocate a Bergamo (24 successi a 14). L'ultima sfida disputata al Gewiss Stadium risale, come ricordato in apertura, allo scorso 23 maggio: il 2-0, firmato da due rigori di Franck Kessie, valso ai rossoneri il ritorno in Champions League dopo sette anni. La migliore rivincita possibile dopo lo 0-3 subito a San Siro nella partita d'andata, o dopo il pesante 5-0 di Bergamo che chiuse, per i rossoneri, l'anno solare 2019. Negli ultimi giorni abbiamo ricordato un altro precedente decisamente più felice per il Diavolo all'allora Atleti Azzurri d'Italia: il 2-1 firmato Ambrosini-Pirlo nella stagione 2004/05.

DOVE VEDERE IL MILAN IN TV
Atalanta-Milan sarà trasmessa in esclusiva, in Italia, da DAZN. Sui canali rossoneri, invece, l'appuntamento è con il Matchday di Milan TV, disponibile in abbonamento su SKY (canale 230), all'interno del palinsesto di DAZN o di Amazon Prime Video Channels, in abbonamento a €3.99 al mese con quindici giorni di prova gratuita. La diretta del pre-partita rossonero si aprirà alle 19.30, fino ad arrivare a ridosso del calcio d'inizio di Bergamo. Al termine, spazio alle interviste a caldo e alla conferenza stampa post-partita di Mister Pioli.

Dalle 20.40 appuntamento speciale anche sul canale Twitch di AC Milan, con la Live Reaction in compagnia di Francesco Specchia, Lollo, Garrincha delle Vibrazioni e non solo. Da non perdere la diretta live su Twitter e la copertura su acmilan.com e AC Milan Official App.

QUI SERIE A
A dirigere Atalanta-Milan sarà l'arbitro Marco Di Bello, alla sua 126° presenza in Serie A. Dieci i precedenti dei rossoneri con l'arbitro brindisino, tra cui le vittorie con Udinese (2-1 a novembre 2020) e Lazio (3-2 a dicembre 2020) nella scorsa stagione. Prima designazione stagionale, per Di Bello, anche con i nerazzurri: l'ultima direzione risale al febbraio 2021, Atalanta-Napoli 4-2. Ad assisterlo saranno Baccini e Cecconi come guardalinee, Doveri come quarto uomo e Abisso (coadiuvato da Vivenzi) al VAR.

Atalanta-Milan chiuderà il programma della settima giornata di Serie A, l'ultima prima della sosta nazionali di ottobre. La giornata si è aperta venerdì con Cagliari-Venezia 1-1. Ieri si sono giocate Salernitana-Genoa 1-0, Torino-Juventus 0-1 e Sassuolo-Inter 1-2. Il programma odierno è invece stato aperto da Bologna-Lazio alle 12.30. Alle 15.00 si disputeranno Sampdoria-Udinese e Verona-Spezia, mentre alle 18.00 sarà il turno di Fiorentina-Napoli e Roma-Empoli.

Questa l'attuale classifica di Serie A: Napoli 18 punti; Inter* 17; Milan 16; Roma, Fiorentina 12; Lazio, Atalanta, Juventus* 11; Empoli 9; Bologna, Torino* 8; Udinese, Sassuolo* 7; Verona, Sampdoria, Genoa*, Venezia* 5; Spezia, Salernitana* 4; Cagliari* 3. (* = una partita in più)


KIT gara, abbigliamento, accessori, idee regalo e molto altro: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner